Palmaro, rivolta contro la polizia locale intervenuta su richiesta per schiamazzi – VIDEO

Una rivolta in piena regola, con i due agenti fatti segno di minacce, parolacce, insulti da diverse persone del quartiere affacciate alle finestre. Poi, sui social, dove il video è stato postato sotto la scritta “Palmaro Comanda – via via la polizia! Tutti grandissimi”. Sotto una serie di commenti, dei quali molti passibili di denunce per una serie di reati e alcuni che istigano alla sommossa ma anche persone che hanno stigmatizzato il gesto


Gli agenti sono stati inviati dal piantone del distretti 7 (Ponente) in seguito alle chiamate di alcuni cittadini infastiditi dalla musica alta che usciva da una pizzeria chiusa. Erano appena arrivati e non stavano sanzionando: di solito queste questioni si risolvono chiedendo a chi ha la musica alta di abbassarla e in un momento come questo la polizia locale cerca sempre l’equilibrio tra esigenze di svago e quelle di quiete di altri cittadini. Sono stati oggetto di insulti, minacce, derisione, attacchi di ogni genere da parte di persone che si sono affacciate alle finestre gridando con modalità da stadio. Stavano semplicemente capendo che stesse succedendo in seguito alla richiesta di alcuni residenti, evidentemente infastiditi dagli schiamazzi, mentre altri si sono messi a gridare “musica! musica!”.
Gli agenti, solo 2, si sono allontanati su ordine del comandante del distretto per non rischiare la propria incolumità.
Il distretto 7 è lo stesso che è intervenuto, sempre su richiesta, a Multedo dove un giovane dj trasmetteva mezz’ora di musica e dediche. Il ragazzo è stato successivamente autorizzato dal Comune. Anche in quel caso, gli operatori di polizia locale erano arrivati senza l’intenzione di sanzionare (alla luce del momento che tutti stiamo vivendo) e civilmente, come civile è stato il ragazzo che li ha ricevuti, hanno esposto la necessità di non ripetere l’iniziativa le sere seguenti salvo autorizzazione, che è poi arrivata.

Dopo il branco dai balconi, questa volta, si è scatenato il branco in rete. Chi ha commentato istigando alla rivolta rischia anche la denuncia per istigazione a delinquere.

<Ho visto immagini non degne di una città come Genova e inaccettabili a fronte del lavoro encomiabile che la polizia locale sta svolgendo in questo difficile periodo – commenta Paola Bordilli, assessore comunale al Commercio e ai Grandi Eventi -. È dovere di ogni cittadino non solo non intralciare, ma rispettare l’operato delle forze dell’ordine, senza se e senza ma. Stiamo affrontando tutti un momento ‘unico’ e che speriamo si allontani il più in fretta possibile, ma questo non può giustificare in nessun modo gli atteggiamenti riscontrati. Ringrazio gli agenti presenti in loro per il loro comportamento. Dietro ogni divisa ci sono uomini e donne che ogni giorno compiono il loro lavoro a difesa, oggi più che mai, anche della vita umana: di loro sono orgogliosa, come rappresentante delle istituzioni nonché come cittadina>.

Dal comportamento di alcuni residenti di Palmaro prende le distanze Matteo Frulio, assessore municipale del Ponente: <Prendo le distanze. Le prendo fermamente da questo linciaggio. Insultare e minacciare due agenti della Polizia Locale non é un comportamenti né civile, né rispettose di chi sta lavorando. Perché se la Polizia Locale viene chiamata deve intervenire per forza – scrive sulla sua pagina Facebook -. Piuttosto prendetevela in maniera educata con chi pensa che un po’ di musica, in un momento come questo, possa dare fastidio. Un cittadino come voi. Voi che insultate dei lavoratori colpevoli solo di fare il proprio lavoro. Con la frase che sa di mafioso “Palmaro comanda” poi si é caduti in basso. L’unica cosa che deve comandare é il buonsenso. Se qualcuno non lo usa (e cioè un cittadino) si faccia come a Multedo dove i cittadini hanno protestato con lettere aperte alle autorità, senza insultare nessuno. La protesta può essere civile. Invece qui dalla parte della ragione si è passati vergognosamente dalla parte del torto. A urlare dai poggioli si ha sempre tanto coraggio>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: