Covid, anziane sorelle muoiono in Rsa, la Procura apre un fascicolo

Inchiesta contro ignoti avviata dopo l’esposto della figlia di una delle due donne secondo la quale la madre e la zia avrebbero contratto la malattia in un istituto privato convenzionato del centro. Indagine per omicidio colposo

La figlia di una delle vittime si è rivolta all’avvocato Angelo Paone. A coordinare l’inchiesta è il procuratore aggiunto Francesco Pinto, che ha acquisito le cartelle cliniche.
Secondo la donna, la madre sarebbe stata contagiata all’interno della struttura e sarebbe stata mandata a casa, dove è morta dopo 2 giorni, senza diagnosi. Diversa la versione dei responsabili della residenza per anziani, secondo i quali sarebbe stata proprio la donna a insistere perché la madre fosse mandata a casa. La seconda anziana è morta, invece, in struttura. Entrambe le anziane erano risultate malate di polmonite, ma su nessuna delle due erano stati effettuati i tamponi. Il test è stato fatto a entrambe dopo la morte. La madre della donna è risultata positiva mentre si attendono ancora i risultati del test sulla zia.

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: