Studentessa rientra dalla provincia di Wuhan. È in isolamento volontario

Arrivata il 25 febbraio a Malpensa, è stata controllata con i termo-scanner e non aveva la febbre. Si è quindi spostata a Genova nel domicilio di un conoscente. La task force ligure se ne occupa dall’ingresso sul territorio regionale. È stata presa in carico dal sistema sanitario ligure

Nella giornata di martedì 25 febbraio, una studentessa cinese di ventotto anni, proveniente dalla provincia di Wuhan, è arrivata a Milano Malpensa. Lo rende noto la Regione Liguria. La notizia del suo arrivo, con un volo Pechino – Dubai e Dubai – Malpensa, era stata preventivamente comunicata da Regione Liguria alle autorità dell’aeroporto internazionale lombardo (Usmaf). Le autorità aeroportuali milanesi hanno riferito di aver verificato tramite termo-scanner tutti i passeggeri del volo e che, risultati tutti apiretici, “non sono state effettuate ulteriori valutazioni”.

La studentessa è quindi arrivata a Genova dove si è recata al domicilio di un conoscente, sottoponendosi volontariamente in isolamento. Attualmente, è in isolamento obbligatorio fiduciario, in buone condizioni di salute.

I comportamenti precedenti alla presa in carico dal ssn regionale, fanno sapere dalla Regione stessa – dipendono dalle pratiche messe in atto dal sistema di sicurezza nazionale tramite l’Usmaf dell’aeroporto di Malpensa, ufficio dipendente dal ministero della Salute

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: