Evaso e ricercato viene fermato dai CC. Accusa malore, ma finisce comunque in carcere

Ha tentato di mentire sul suo nome ma, vistosi scoperto, ha detto di stare male. All’ospedale gli hanno dato un giorno di prognosi che trascorrerà nell’infermeria del carcere prima di finire in cella

I Carabinieri della Stazione di Sestri levante hanno tratto in arresto un napoletano di 63 anni, gravato da precedenti di polizia, in ottemperanza a due ordinanza di revoca della misura della detenzione domiciliare ed applicazione della custodia cautelare in carcere, emesse dalle Procure di Bolzano e Grosseto. L’uomo, scarcerato lo scorso fine mese di gennaio 2020 dalla Casa di Reclusione di Bolzano, era stato ammesso alla misura alternativa della detenzione domiciliare senza di fatto mai ottemperarvi e rendendosi irreperibile. Fermato ieri sera per un controllo, in un primo momento ha fornito ai Carabinieri di Sestri Levante false dichiarazioni sulla propria identità; poi, vistosi scoperto, ha accusato un malore. Trasportato al Pronto Soccorso, ne è stato dimesso con un giorno di prognosi venendo quindi associato presso la Casa di Reclusione di Chiavari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: