Negozio chiuso da 3 giorni, cinquantottenne trovato morto in casa a Sestri

La sua libreria a Sampierdarena non alzava la saracinesca, il suo cellulare squillava a vuoto in casa. I vigili del fuoco hanno forzato la porta e, insieme alla polizia locale, hanno fatto la macabra scoperta

La libreria in via D’Aste, a Sampierdarena, da 3 giorni rimaneva stranamente chiusa. Nessuno degli amici lo aveva più visto. Così qualcuno che si è preoccupato per l’assenza del titolare ha chiamato la polizia locale che ha inviato una pattuglia presso la casa dove l’uomo, un cinquantottenne, risiedeva. Lì, davanti alla porta dell’appartamento di via Arrivabene, gli agenti hanno composto il suo numero di telefono e hanno sentito il cellulare squillare a vuoto, probabilmente attaccato a una presa di corrente. Hanno chiamato i vigili del fuoco che hanno aperto la porta e hanno trovato il corpo dell’uomo. La polizia locale ha chiamato il medico legale che ha constatato il decesso, avvenuto, probabilmente, per cause naturali. L’autopsia chiarirà, comunque, le reali cause del decesso.
L’uomo si chiamava Carlo Delree.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: