Annunci

Truffarono la cassa edile, muratori condannati a 240 ore di lavori di pubblica utilità

Fatture false, dentisti ignari, un intermediario che forniva i documenti fasulli e incassava la maggior parte dei rimborsi. Così oggi 16 operai edili, dopo aver rimborsato il maltolto, hanno ricevuto la pena sostitutiva

L’ente di previdenza dei lavoratori dell’edilizia era stato truffato per decine di migliaia di euro. Ora le indagini mirano sull’uomo che ha fornito ai muratori le false fatture, di cui i dentisti erano completamente all’oscuro perché mai avevano avuto gli operai, in gran parte albanesi regolarmente presenti in Italia, come clienti. Gli operai avevano incassato circa 2.300 euro a testa, ma la maggior parte dei rimborsi andava proprio a questo “intermediario”, anche lui albanese e per adesso non identificato. Le indagini sono state condotte dalla Guardia di finanza. I fatti risalgono al 2017.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: