Annunci

Amiu, inchiesta interna dopo la denuncia di una donna per insulti sessisti da lavoratori

La storia raccontata su Facebook con un post pubblico: <Lavoratori Amiu mi hanno gridato “Tr…a”. Ora li voglio denunciare>. Poi Valentina ha scritto all’assessore competente, Matteo Campora, e all’azienda. Amiu le ha risposto e ha già aperto un’inchiesta interna

A raccontare quanto sarebbe accaduto ieri in via Dante è Valentina, una donna di cui noi proteggiamo l’identità anche se lei ha pubblicato il post visibile a tutti sulla sua bacheca Facebook oltre ad aver scritto ad Amiu e all’assessore competente. Dall’azienda le è già arrivata una risposta: <Gentile Valentina, Amiu condanna ogni forma di violenza. È tra le prime realtà aziendali ad aver sottoscritto l’accordo quadro sull’eguaglianza, pari opportunità e assenza di discriminazioni e rispetto della dignità delle persone. Lavoriamo sempre affinché questi principi siano patrimonio comune dei nostri operatori, qualunque sia la mansione svolta. Le verifiche sono in corso con la dovuta attenzione al caso segnalato>.

Ma cosa sarebbe successo secondo quanto scritto pubblicamente dalla donna?

Valentina scrive sulla sua pagina Facebook di fare per mestiere la comunicatrice: <di giorno social media, digital marketing e seo; di notte femminista e nerd attivista>. Insomma, non il tipo di persona che inghiotte insulti sessisti in silenzio.

Risalire a chi, tra i lavoratori dell’azienda era a quell’ora e quel giorno in via Dante non sarà difficile. Non resta che attendere la versione dei fatti dei lavoratori Amiu.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: