Annunci
Ultime notizie di cronaca

Bufale sul coronavirus sui social e via WhatsApp, la Regione fa chiarezza

<Seguite solo informazioni provenienti dal ministero della Salute e dalle autorità regionali competenti in materia sanitaria. Il sistema di sorveglianza regionale è pienamente operativo e non rileva, al momento, nessun allarme o pericolo per la salute dei cittadini liguri>

Con riferimento a false notizie e allarmi che stanno circolando in queste ore attraverso social network, chat WhatsApp, canali Telegram e altri mezzi di comunicazione in merito al nuovo coronavirus, si raccomanda di seguire le sole indicazioni provenienti dal ministero della Salute e dalle autorità regionali competenti in materia sanitaria. Il sistema di sorveglianza regionale è pienamente operativo e non rileva, al momento, nessun allarme o pericolo per la salute dei cittadini liguri.

«Il sistema sanitario ligure è pronto per affrontare eventuali casi sospetti di nuovo coronavirus ma, fino ad ora, non vi è motivo per generare inutili allarmismi – sottolinea Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla sanità. Raccomando, per ogni dubbio o necessità, di rivolgersi al 118 o al proprio medico curante. Ricordo infine, che il ministero della Salute ha potenziato il numero 1500 per rispondere alle domande, anche sul tema del coronavirus».

Non ci sono inoltre, al momento, limitazioni o restrizioni al consumo di cibo proveniente direttamente dalla Cina: con richiamo alle indicazioni ministeriali, si raccomanda comunque di seguire pratiche alimentari sicure (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e bevande non imbottigliate).

PER INFORMAZIONI:

·         consultare il sito del ministero della Salute dedicato al nuovo coronavirus: Ministero della salute/Coronavirus.

·         sono disponibili, sul sito del ministero della Salute, le Faq: Faq Coronavirus Ministero della Salute

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: