Tursi, 21 milioni dalle multe per la sicurezza stradale (e Genova Parcheggi)

L’assessore Garassino: <Vengono utilizzati per sostituzione e potenziamento segnaletica stradale, manutenzione strade e impianti di illuminazione. Ci compreremo anche i nuovi semafori con le telecamere e i tutor>

<Le sanzioni amministrative non vengono erogate per fare cassa ma per colpire i comportamenti contrari al codice della strada e pericolosi. Nel bilancio di previsione 2019/2020 Sono stati stanziati 21 milioni di euro per sostituzione e potenziamento segnaletica stradale, manutenzione strade e impianti di illuminazione. Verranno acquistati anche nuovi semafori con telecamera e tutor che saranno posizionati sulle vie a più alto scorrimento di traffico, in modo da renderle più sicure>. Lo ha detto in consiglio comunale l’assessore alla sicurezza Stefano Garassino che ha risposto a un’interrogazione del consigliere Pd Alberto Pandolfo.

Nello specifico 7 dei 21 milioni totali sono stati usato per la sicurezza stradale, 1,4 milioni sono stati utilizzati per la manutenzione, sostituzione e nuova installazione della segnaletica verticale mentre altri 450 mila euro hanno finanziato quella verticale. La cifra restante è servita per le attività di polizia locale (che come mezzi e strumenti era ridotta al lumicino).

Oltre 9 milioni, però, vanno a Genova Parcheggi come previsto dalla convenzione per la gestione di strisce gialle, Blu Area e varchi, oltre al noleggio di attrezzature e mezzi e infine al potenziamento delle attività della polizia locale.

L’ammontare totale delle sanzione è di 42,9 milioni, ma 19,6 sono considerate di dubbia esigibilità (quelle che in media statistica non si riescono a riscuotere e finiscono in un capitolo a parte).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: