I sindaci della valle Stura dal Prefetto, ecco le richieste dei cittadini

Serrata dei commercianti a Campo Ligure e Rossiglione. I comitati: <Non sono gradite presenze politiche>. I residenti domani in Largo Lanfranco per sostenere le richieste dei primi cittadini di Mele, Masone, Campo Ligure e Tiglieto e per presentare la loro piattaforma

Come ribadito più volte nei comunicati e nel manifesto del presidio, alla manifestazione di domani, giovedì 15 gennaio, <non sono gradite presenze di esponenti politici di qualsiasi forza politica. Il presidio è apolitico e apartitico, è per gli abitanti delle Valli Stura e Orba, per manifestare contro un disagio dei trasporti sempre più critico>.

Chiuderanno e scenderanno con i manifestanti i commercianti di Campoligure. Molti dei commercianti di Rossiglione esporranno il volantino della manifestazione nel loro negozio e terranno chiuso nelle ore pomeridiane.

In merito all’incontro di giovedì 16 gennaio presso la Prefettura di Genova, i gruppi Comitato Difesa Trasporti Valli Stura ed Orba e il Gruppo viabilità Valli Stura e Orba su Facebook hanno stilato un elenco di punti <su cui vorremmo avere chiarimenti dagli interlocutori presenti al tavolo. Chiediamo a Lei e agli altri Sindaci del territorio di farvi portavoce delle nostre richieste>.

Ecco la piattaforma

SICUREZZA : I cittadini devono poter viaggiare su infrastrutture sicure ed in buono stato di manutenzione . I recenti fatti di cronaca implicano che vengano condivise con le amministrazioni locali e con i cittadini le informazioni sulla tipologia dei lavori che sono stati eseguiti su gallerie, ponti, viadotti stradali/autostradali (da Ovada a Genova Prà) e ferroviari (linea Genova-Ovada-Acqui Terme) negli ultimi 10 anni e quali siano le principali criticità da affrontare. Inoltre è necessario che venga definito un cronoprogramma degli interventi per risolvere tali criticità e che venga eseguito un monitoraggio costante delle infrastrutture e degli interventi i cui risultati debbano essere condivisi con le amministrazioni locali;

RAZIONALITÀ : Gli interventi di ripristino e messa in sicurezza delle infrastrutture debbono

essere realizzati in maniera razionale ed efficiente al fine di ridurre al minimo i disagi (ritardi e code) per i cittadini . Nessun cantiere deve essere predisposto senza che vi sia personale al lavoro!

COMUNICAZIONI : Le comunicazioni ai cittadini devono essere chiare, dettagliate e tempestive. Chi si mette in viaggio deve poter conoscere tempi di percorrenza certi e affidabili ;

TRASPORTO PUBBLICO : In attesa del pieno recupero di tutte le capacità infrastrutturali di trasporto, devono essere attuati i seguenti interventi al fine di incentivare, agevolare (anche economicamente!) ed efficientare il trasporto pubblico:

  • –  Potenziamento del trasporto su ferro e su gomma (vero cadenzamento orario della linea Genova-Ovada-Acqui Terme, nessuna sostituzione dei treni con servizio bus, maggiori corse su gomma ATP, anche fino in centro città);
  • –  Miglioramento dei tempi di percorrenza (migliore coordinamento ed integrazione nei punti di interscambio gomma-ferro tra i due vettori);
  • –  Nessuna riduzione preventiva dell’offerta ferroviaria e su gomma in caso di allerta meteo o di nevicate;
  • –  Gratuità dei mezzi di trasporto pubblici su ferro e su gomma (immediata sospensione supplemento autostradale ATP e restituzione del supplemento degli ultimi mesi). PEDAGGI AUTOSTRADALI: In attesa del ritorno alla normalità della viabilità autostradale e per sopperire ai tanti disagi anche di natura economica che gli abitanti dei nostri comuni devono sopportare, si richiede la gratuità del pedaggio autostradale per la tratta Ovada – Genova Prà , ben consci che scambieremmo volentieri, ed al più presto, il pagamento del pedaggio completo con condizioni di viabilità degne di un paese civile e progredito; SCUOLA : Richiesta di maggior elasticità su orari di entrata ed uscita (permessi per entrate posticipate e per uscite anticipate) da parte delle direzioni scolastiche di tutti gli istituti frequentati da studenti provenienti dalle Valli Stura, Orba e Leira e dalla zona dell’Ovadese; SOCCORSO PUBBLICO 118 : in caso di intervento del soccorso pubblico, disponibilità di personale autostradale h24 e 7su7 per “scortare” nella carreggiata del bypass, fra i due sensi di marcia, i mezzi di soccorso pubblici al fine di consentire un percorso in totale sicurezza (sia degli operatori che dei pazienti) e garantendo tempi di percorrenza il più rapidi possibili.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: