Minuto di silenzio in Regione e Comune per i vvf vittime di esplosione dolosa – FOTO E VIDEO

È successo stanotte a Quargnento, in provincia di Alessandria. Le vittime sono Antonio Candido, 32 anni, Marco Triches, 38, e Matteo Gastaldo, 46. Ritrovati gli inneschi

Un minuto di silenzio in Consiglio Regionale e consiglio Comunale per le vittime della tragedia a Quargnento, in provincia di Alessandria, dove l’esplosione in un edificio abbandonato ha provocato la morte di tre vigili del fuoco. Feriti gli altri due componenti della squadra intervenuta e due carabinieri. Il fatto è avvenuto questa notte intorno alle due in una palazzina e il crollo causato dall’esplosione ha travolto i vigili del fuoco che stavano intervenendo per spegnere un incendio e i carabinieri.
Si tratta probabilmente di un’esplosione dolosa come conferma il procuratore capo di Alessandria, Enrico Cieri: <Dagli elementi che abbiamo acquisito pensiamo sia un fatto doloso> ha detto. Aggiungendo: <All’interno dell’abitazione sono state trovate bombole di gas , inneschi rudimentali e alcuni timer. Tutto ci fa pensare che l’esplosione sia stata voluta e deliberatamente determinata>.
Il questore di Alessandria Michele Morelli ha esplicitamente escluso la matrice eversiva.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, appresa la notizia della tragedia, hanno espresso il proprio cordoglio per la scomparsa dei tre Vigili del Fuoco.

Il capo dipartimento dei vigili del fuoco Salvatore Mulas e il capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco Fabio Dattilo esprimono profondo cordoglio e vicinanza alle famiglie dei tre Vigili del fuoco Antonino Candido, Matteo Gastaldo e Marco Triches vittime del dovere. Vicinanza anche a tutti i colleghi, in particolare quelli di Alessandria, in questo momento tragico per il Corpo.

Tutti i Comandi d’Italia espongono la Bandiera a mezz’asta in segno di lutto e osserveranno durante la giornata un minuto di silenzio i memoria dei colleghi caduti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: