È morto Alberto Profumo, il giovane motociclista dell’incidente in lungomare Canepa

Non ce l’ha fatta il ragazzo che ieri era è stato sbalzato dal veicolo andando a cadere con forze sul guardrail dopo aver perso il casco. Avrebbe compiuto 20 anni ad ottobre

È deceduto ieri sera, 29 agosto, alle 23:50, Alberto Profumo, il giovane motociclista soccorso in fin di vita ieri pomeriggio intorno alle 16 in lungomare Canepa, a Sampierdarena. Il ragazzo era nato nell’ottobre del 2000. La moto era la sua grande passione.
Ieri pomeriggio, a seguito di un incidente a solo mentre percorreva la strada in direzione ponente, per ragioni che dovrà stabilire il reparto Infortunistica della polizia locale, è stato sbalzato dal motoveicolo che conduceva. Testimoni lo hanno visto volare in alto e ricadere sul guardrail una prima volta e perdere il casco, quindi volare e cadere di nuovo battendo violentemente la testa, procurandosi, tra le altre cose, un trauma cranico molto importante che da subito hanno fatto disperare i medici di potergli salvare la vita. C’è chi è sceso dalle case per tentare di prestargli assistenza, ma i cittadini si sono trovati davanti una situazione disastrosa e hanno chiamato il 118, giunto con l’auto medica. Sulle prime si era diffusa la notizia che il ragazzo fosse morto sul colpo. I sanitari hanno invece continuato a rianimarlo lungo tutto il tragitto fino all’ospedale Galliera, dove i medici hanno continuato il disperato soccorso ben sapendo che avevano poche possibilità di riuscita. Il giovane è morto prima di mezzanotte per le gravi ferite riportate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: