Soprelevata a pezzi, i M5S: “Colpa di Bucci”. Ma votarono anche loro per cancellare i due terzi dei fondi per i lavori

Roboanti accuse pentastellate su impegni chiesti al Sindaco nel novembre 2018 e mai assolti, ma il 24 gennaio 2019, gli stessi consiglieri M5S approvarono gli ordini del giorno del capogruppo Fdi Campanella che spostavano i soldi per la manutenzione della strada Aldo Moro all’arredo urbano di Boccadasse. Tutti i nomi di chi ha deciso che fossero destinati ad altro i fondi agli interventi di messa in sicurezza della sopraelevata

Pesanti accuse al sindaco Marco Bucci, con tanto di date delle richieste di intervento sulla sopraelevata: <9 ottobre 2018: il MoVimento 5 Stelle Liguria e Genova chiedeva a Bucci azioni per la Sopraelevata. 27 agosto 2019: i media riferiscono che la Sopraelevata perde pezzi ed è dunque a rischio. Ecco i documenti che lo incollano alle responsabilità> si legge in un comunicato dei consiglieri comunali e regionali pentastellati, che poi ricordano le tappe con cui <il M5S aveva chiesto interventi urgenti per l’importante arteria cittadina. Il 9 ottobre 2018 veniva approvata all’unanimità una mozione M5S, votata dunque anche dallo stesso Bucci. Quella mozione impegnava il sindaco e la giunta a effettuare un’accurata analisi dei potenziali rischi, fossero essi di origine antropica o naturale, propri o esterni alla struttura, che potessero compromettere il normale utilizzo o la stabilità dell’opera stessa, al fine di elaborare specifiche azioni volte alla mitigazione del rischio. Oggi, 27 agosto 2019, quanto è stato fatto? Niente. Bucci non ha fatto nulla!>. Non molto, perché molti gruppi comunali vollero spostare i due terzi dei fondi previsti ad altri interventi e tra questi ci furono anche i pentastellati che oggi gridano all scandalo.

Bucci e i suoi assessori (alle opere pubbliche e al bilancio) avevano messo a bilancio i fondi per intervenire: 600 mila euro, ma 400 mila euro sono stati dirottati attraverso due ordini del giorno presentati dal capogruppo Fdi Alberto Campanella (uno da 300 mila e uno da 100 mila) sulle piastrelle e sull’arredo urbano di Boccadasse.

I testi dei due ordini del giorno votati

I due ordini del giorno sono stati approvati non solo col sì dei consiglieri di maggioranza, ma anche col voto favorevole dei consiglieri M5S che hanno quindi impegnato il Sindaco e la giunta a togliere 400 dei 600 mila euro destinati dall’Amministrazione alla manutenzione della sopraelevata. Vero è che per lo spostamento dei fondi anche Bucci votò a favore, così come tutti gli esponenti di Fratelli D’Italia (proponente), Lega, Forza Italia, Vince Genova (la lista del Sindaco), ma lo fecero anche i tre consiglieri presenti del M5S: Fabio Ceraudo, Stefano Giordano e Maria Tini.

Contrari (che cioè scelsero di votare per mantenere i fondi per la manutenzione della sopraelevata) solo la Lista Crivello (Gianni Crivello, Mariajosé Bruccoleri, Pietro Salemi ed Enrico Pignone) e il Pd (Cristina Lodi, Stefano Bernini, Alessandro Terrile e Alberto Pandolfo).

Astenuto Paolo Putti di Chiamami Genova.

Ecco il documento che dà conto dei risultati della votazione in cui potete leggere, nome per nome, chi preferì l’arredo urbano di Boccadasse alla messa in sicurezza della sopraelevata e di chi, invece, ritenne che i lavori sulla Aldo Moro fossero prioritari.

3 thoughts on “Soprelevata a pezzi, i M5S: “Colpa di Bucci”. Ma votarono anche loro per cancellare i due terzi dei fondi per i lavori

  1. Mi Sembra pero che 200.000, 00 fossero à dispisizione e non sono stati usati

    1. Sono un terzo di quelli che servivano. È stato fatto un terzo dei lavori

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: