Mangiano tonno in 2 locali del centro storico, in 7 intossicati all’ospedale

In corso il sopralluogo dei tecnici Asl


AGGIORNAMENTO: pare che almeno in un caso non si trattasse di tonno in scatola, ma di tonno fresco, almeno per quanto riguarda i casi di oggi. Abbiamo però sentito una delle persone che sono state male e ci ha parlato di tonno in scatola. Le, però, è stata male giovedì scorso, mangiando in uno dei due locali. <Mi sono fatta portare al pronto soccorso perché non capivo cosa stesse succedendo, sono mezza svenuta. Sembrava un crollo di pressione – racconta Benedetta, che ora è a casa -. Ma ero rossa, paonazza: una reazione strana>. Evidentemente quelli di oggi non sono i primi casi.

Sotto: i responsabili della Asl escono da uno dei locali con un frigo portatile con campionamenti del prodotto


Presso l’Ospedale Galliera si sono presentate 7 persone intossicate dopo aver mangiato tonno in due diversi locali del centro storico, in piazza delle Erbe e n via Ravecca, l’agente di polizia locale in servizio all’astanteria dell’ospedale, ha avvertito carabinieri per far intervenire i Nas, il Commissariato Centro della polizia di stato e la Asl. È intervenuto il medico della Asl che in questo momento sta effettuando sopralluoghi nei locali specifici dove le persone avrebbero consumato per verificare lo stato del prodotto. Indaga la polizia di Stato. I locali in cui le persone hanno detto di aver consumato sono “Erbe 28” in piazza delle Erbe e “Officine” in via Ravecca, ma non è affatto detto, per adesso, che la responsabilità sia dei locali stessi. Il problema potrebbe stare a monte, nell’inscatolamento e nella conservazione. A ricostruire quanto è veramente accaduto sarà, appunto, la polizia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: