Sgombero della polizia locale sotto il ponte Castelfidardo , terminata la rimozione della baracca

Operazione degli agenti del III distretto anche in vista dell’allerta meteo

Ieri pomeriggio gli agenti del terzo distretto di polizia locale sono intervenuti nell’alveo del torrente Bisagno, dove sulla sponda destra, sotto il ponte Castelfidardo  era stato allestito un insediamento abusivo [qui l’articolo di ieri]. Gli agenti hanno accertato la presenza di una costruzione di fortuna, gravante sulla impalcatura del ponte, costituita da parti in legno, tela e cartone. All’interno, dove non era presente alcuna persona, sono stati trovati indumenti, due materassi, pentole e suppellettili vari, La struttura, oltre che abusiva è stata ritenuta particolarmente pericolosa specialmente in vista della allerta meteo odierna, per cui gli agenti hanno richiesto immediato intervento di Amiu per lo smantellamento e la rimozione della struttura, che è stata rimossa degli operatori, assieme alle masserizie trovate sul posto, tra la serata di ieri e le prime ore di questa mattina.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti del terzo distretto di polizia locale, di ritorno da un intervento di sgombero nell’alveo del torrente Bisagno, sono stati informati da alcuni cittadini della presenza nella piazza Manzoni di una persona intenta a infastidire i passanti. Sul posto gli agenti hanno trovato un uomo, identificato come un nigeriano, di trentadue anni, regolare sul territorio e residente in città, con una bottiglia di vino in mano e in palese stato di ubriachezza.L’uomo è stato multato ai sensi dell’art. 688 del codice penale per ubriachezza manifesta in luogo pubblico e dopo, visto lo stato di profonda ubriachezza e la precaria stabilità fisica in cui si trovava, gli agenti hanno provveduto a contattare un mezzo di soccorso per l’uomo, che ha accettato di sottoporsi alle cure del caso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: