Tariffe, i taxi chiedono al Comune di aumentare i prezzi agli utenti

I tassisti chiedono anche un ritocco verso l’alto delle tariffe fisse turistiche per il giro città e Portofino, la non applicazione delle offerte (ad esempio per raggiungere l’ospedale pediatrico Gaslini) alle prenotazioni su messaggeria e la migrazione del servizio WhatsApp sul meno diffuso Telegram

All’ordine del giorno della riunione di giovedì prossimo, 4 luglio, della commissione comunale del servizio pubblico, a cui il Comune ha convocato le associazioni di categoria, c’è l’aumento delle tariffe dei taxi richiesto dagli stessi tassisti. Il punto uno riguarda infatti la “rimodulazione delle tariffe tassametriche”. Tariffe che sono già tra le più alte d’Italia nonostante manchi da tempo un aumento. Tra i punti all’ordine del giorno anche la proposta (stavolta del Comune) di sconto agli utenti ultra settantenni, e le esclusione da altre forme promozionali (viaggi verso l’ospedale pediatrico Gaslini, anziani, zona rossa del ponte Morandi) dalle tariffe whatsApp, servizio che i tassisti vorrebbero migrare su Telegram, messaggeria meno diffusa.
Si discuterà anche dell’avanzamento dei lavori per il regolamento comunale e di un altro aumento richiesto, quello delle tariffe fisse turistiche per il giro città e Portofino. In ballo ci sarebbe anche un aumento della tariffa fissa verso l’aeroporto Cristoforo Colombo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: