Ponte Morandi 

Alla Fiera arrivano le brandine per il “piano B” della demolizione

Se qualcosa andasse storto e fosse necessario tenere vuote le case nel raggio di 300 metri dell’esplosione delle pile 10 e 11 del Ponte Morandi sarà necessario ospitare le persone che non troveranno sistemazioni autonome. Per questo alla Fiera è in allestimento una sorta di dormitorio d’emergenza.

Foto di Marco Pelizza

L’allestimento viene effettuato dalla protezione civile della Croce Rossa
Per i soggetti deboli – anziani, malati, donne incinte o con bimbi piccoli – la protezione civile del comune ha chiesto agli albergatori genovesi di trovare camere nonostante la contemporaneità con la Shipping Week che riempie in questi giorni le strutture. Sono state trovate, non senza difficoltà, 200 camere per la notte del 27 e 250 per il 28 negli hotel di Genova.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: