Chiusura dei cimiteri per vento, proteste davanti a Staglieno nel giorno della festa della mamma

A Staglieno c’è calma di vento e in molti, arrivati con i fiori da mettere sulle tombe delle madri il giorno della Festa della Mamma e hanno trovato i cancelli chiusi (come da avviso), protestano per la chiusura proprio “per vento” che par loro inutile. Vi spieghiamo come funziona il provvedimento comunale, che è automatico su segnalazione di vento forte da parte di Arpal e perché era inevitabile.

Vero è che la calma di vento percepita stamane a Staglieno non investe tutta la città. A ponente si registrano raffiche fino a 56 km l’ora. Impossibile prevedere il vento minuto per minuto e quartiere per quartiere. Anche Limet ha previsto l’aumento del Grecale in giornata. Il vento può girare e rinforzarsi, come da previsione, in brevissimo tempo e non ci sarebbe il tempo di sgomberare tutti i cimiteri cittadini. La memoria è importante, ma lo è di più la vita dei cittadini su cui potrebbero abbattersi alberi.

La carta dei venti Limet. A Multedo la raffica più forte: più di 56 km/h

Il Centro Meteo Arpal ha emesso ieri, per oggi, l’avviso per vento di burrasca forte. a previsione parla di <Progressivo rinforzo dei venti da Nord fino a burrasca o burrasca forte, anche se con temporanee pause, con locali raffiche fino a 90/100 km/h su Genova ed entroterra, in estensione a tutta la regione. Mare localmente agitato al largo>.

Anche la previsione Limet per oggi parla di <Forti venti da nord-est con raffiche fino a burrasca su Genovese e fino a burrasca forte su valli interne del settore orientale>.

Per ora, al contrario di ieri, non ci sono voli dirottati in atterraggio all’aeroporto. Tutti i voli sono decollati, un volo è atterrato. Ieri i vigili del fuoco sono intervenuti in più casi per alberi caduti. per oggi, il vento è previsto in rinforzo.

Cosa succede quando esiste un avviso di vento forte? Entrano automaticamente in vigore le ordinanze del Sindaco che dispongono alcune misure a tutela della pubblica incolumità:

– divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata “Aldo Moro” nella giornata di domenica 12 maggio;

– chiusura al pubblico, domani domenica 12 maggio di giardini e parchi storici comunali. Al fine di consentire la prosecuzione delle attività e dei servizi pubblici che vengono svolti al loro interno (musei, impianti e locali per attività ludico/sportive, locali ad uso abitativo/associativo), sono individuati appositi percorsi in modo da permettere l’accesso ed il deflusso;

– chiusura al pubblico nella giornata di domani domenica 12 maggio di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova.

La Protezione Civile del Comune di Genova h comunicato ieri, inoltre, che le operazioni di recupero beni da parte delle famiglie degli sfollati in seguito al crollo del viadotto Morandi, previste per la giornata di oggi, sono state rimandate – in accordo con il Comitato degli sfollati – alla domenica successiva con i medesimi orari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: