Annunci
Ultime notizie di cronaca

Striscione a Uscio: “Salvini attento, ancora fischia il vento”

Uno striscione con la stella a 5 punte, tra i simboli delle Brigate Rosse (la si vede dietro le foto inviate dai terroristi per dimostrare che i rapiti Aldo Moro– poi ucciso – Mario Sossi e Ciro Cirillo) è comparso questa mattina a Uscio. Per la stella Br la prende Franco Senarega, capogruppo regionale della Lega, anche se a cinque punte è anche la stella della Brigata Garibaldi che ancora oggi anche sull’asta delle bandiere dell’Anpi. Anche la frase “ancora fischia il vento” viene da una celebre canzone partigiana italiana su aria russa, il cui testo era stato scritto dal giovane poeta e medico ligure, neolaureato a Bologna prima dell’8 settembre 1943, Felice Cascione.

Lo striscione riporta quella che il capogruppo leghista definisce <una minaccia> al vice premier e segretario della Lega Matteo Salvini e inneggia alla Resistenza. Lo striscione è stato rimosso dai carabinieri e sul posto è intervenuta la Digos.

<Non ci fate paura, ci fate solo pena> commenta Senarega, indicando in una nota la stella proprio come quella <simbolo dei terroristi delle BR durante gli anni di piombo> e definendo il gesto <inquietante>. Anche il gruppo comunale della Lega ha inviato una nota in cui si definisce lo striscione di Uscio <corredato dal simbolo delle Br e accompagnato dalla scritta> e lo censura come. <Una dimostrazione “democratica” che ha palesato la pochezza delle loro idee>. 

Lo striscione è stato oggetto anche di un post di Salvini su Facebook in cui il vice premier ha ricalcato la dichiarazione di Senarega.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: