Annunci
Ultime notizie di cronaca

Orefice ex collaboratore di giustizia ucciso con un solo colpo alla nuca

L’uomo, di origine siciliana, coinvolto in un passato ormai lontano nei traffici della famiglia mafiosa dei Santapaola, è stato freddato con un solo colpo alla nuca, sparato forse da una pistola di piccolo calibro, ma non si escludono altre armi

È stato ucciso a colpi di pistola l’orefice 70enne Pino Orazio, trovato ieri, in tarda serata, nel posteggio di un supermercato. Il corpo era steso a terra accanto all’auto dell’uomo. È successo silos di corso Dante, a Chiavari.
Le modalità sembrano quelle di un’esecuzione, ma sul movente dovranno far luce le indagini. L’uomo, tempo fa, era stato un collaboratore di giustizia e da anni con la figlia gestiva l’oreficeria di famiglia nel carruggio di Chiavari. Secondo una prima ricostruzione, Orazio ha chiuso il negozio e si è diretto verso la sua auto posteggiata vicino al supermercato. Lì è stato trovato il suo cadavere, accanto alla sua auto che l’orefice non sembra avere mai aperto ed è stata ritrovata chiusa. A ucciderlo è stato forse un colpo di pistola di piccolo calibro di cui non si è trovato il bossolo: un “lavoro” pulito, da professionista. Tanto che sulle prime i soccorritori, chiamati da un passante che ha visto il corpo dell’uomo ormai senza vita, hanno pensato a un malore fatale. Solo in un secondo tempo hanno notato il foro nella nuca. Non si esclude che sia stato provocato da un altro tipo di arma. Orazio sarebbe stato colpito da una distanza di cinque o sei metri. Dal marsupio che portava ancora addosso non mancano i soldi dell’incasso della giornata, ma non si esclude che la morte dell’uomo sia il frutto di una rapina non riuscita, magari perché sul posto sono sopraggiunti estranei. Potrebbe, però essere una un’esecuzione bella e buona. Gli investigatori hanno interrogato i parenti e indagano anche negli ambienti della malavita locale e in quello familiare.
Sulla vicenda indaga la squadra mobile della polizia.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: