Annunci
Ultime notizie di cronaca

Liguria Rainbow: “Tursi ci copia la cena delle famiglie, ma la nostra non è divisiva ed è colorata”

<Il Comune di Genova, dopo avere negato il patrocinio alla nostra ColorataCena 2018, questo anno, proprio a una settimana dalla nuova edizione, organizza una brutta copia della nostra iniziativa chiamata #pranziamoinsieme? Un caso di quasi plagio: ecco il Comune di Genova con le mani nel sacco>. Lo dicono al Coordinamento Liguria Rainbow che invita alla ormai tradizionale #Coloratacena che quest’anno sarà all’Expo.

<Meglio festeggiare le mamme, quelle iscritte al Registro delle famiglie, che celebrare la giornata internazionale contro l’omofobia, riconosciuta dall’Unione Europea e dalle Nazioni Unite; ed è proprio la Giunta che sceglie di mettere in contrapposizione le due scadenze, anziché rappresentare tutte le famiglie e manifestare con noi All families pride – proseguono al coordinamento –. Che bella idea un pranzo al sacco, proprio dove per due anni abbiamo allestito la tavolata nei sei colori della bandiera rainbow con più di 600 posti a sedere! Per noi testimonianza che Genova è attenta e sensibile ai diritti LGBTI. Buon appetito alle famiglie conformi, anche noi siamo amanti del panino chi col salame e chi vegano e questo non si discute; le stesse se vorranno si potranno cimentare con una sfida gastronomica la settimana successiva, preparando la cena intonata al colore della tavola. Siccome a Genova le famiglie conformi sono una minoranza, noi abbiamo pensato di aggiungere un posto a tavola e invitare proprio tutti i tipi di famiglia, nessuno escluso!>.

<La nostra piazza aperta è da sempre il simbolo della pluralità e dell’incontro, dove ciascuno è libero di esprimersi e di raccontare la propria storia – aggiungono al Coordinamento Liguria Rainbow –. Niente di divisivo insomma, tutto il contrario: una città che nelle ricche sfaccettature delle sue individualità partecipa con generosità ed entusiasmo è un segnale che le manifestazioni per i diritti LGBTI sono ormai manifestazioni per la libertà di tutti e tutte, per un modello di società inclusivo, democratico e aperto. Oggi sempre più necessario, di fronte al crescente fanatismo e razzismo che sta avvelenando le relazioni sociali, i quartieri, le scuole, con episodi di violenza che dovrebbero vedere le municipalità preoccuparsi ed investire in politiche di accoglienza e rispetto, anziché inventarsi le “zone rosse”. L’Agenzia per la famiglia del Comune ha un’idea ottocentesca della famiglia in bianco e nero, ma il presente è in technicolor e non basta un hashtag per essere al passo coi tempi, quando la testa è indietro di secoli!>.

Questo l’invito del Coordinamento: <Vi aspettiamo ancora più numerosi/e alla prossima ColorataCena il 18 maggio all’Expò, sì proprio lì! Infatti questa quinta edizione sarà in grande, con ospiti, concerto e più di mille posti a sedere, sempre nei colori della bandiera arcobaleno, nella versione originale… la copia in bianco e nero lasciamola agli intolleranti>.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: