Annunci
Ultime notizie di cronaca

Mai su Facebook contro gli eroi del Ponte Morandi. Sbugiardato dai vvf, dai video e dalle foto

L’assessore: <Incendio a Voltri, Canadair non partito a causa dei vigili del fuoco>. Pompieri inviperiti dopo un massacrante turno di lavoro tra le fiamme. Infantino (Cgil) lo invita <a verificare i fatti reali prima di esporre pubblicamente, attraverso sue personali supposizioni, notizie prive di fondamento>

A un pugno di settimane dalle Europee e in dirittura di elezioni Regionali, i politici sgomitano per accaparrarsi voti e ricandidature ad ogni costo. Ma non tutte le ciambelle elettorali riescono col buco e l’assessore regionale Stefano Mai, leghista, che tira con maldestra evidenza la volata alla ricostituzione del Corpo Forestale (un bel bacino elettorale), scrive sulla sua pagina Facebook una cosa non vera e ci rimedia un’imbarazzante pessima figura.
<Incendio a Voltri. Sono uscito ora dal Consiglio Regionale. Vado a vedere di persona com’è la situazione – scrive Mai sulla sua pagina social -. Pare che non si sia stato attivato il Canadair per assenza del direttore operazioni di spegnimento dei vigili del fuoco. Per fortuna avevamo il nostro volontariato a terra, affiancato dai vigili del fuoco ed i due elicotteri regionali. Purtroppo continuiamo a vedere gli effetti negativi conseguenti l’abolizione del Corpo Forestale dello Stato>. Pensa, forse, con quel “pare” di schivare le successive, inevitabili, polemiche. Poi scrive che i vigili del fuoco avrebbero loro affiancato i volontari (che pure sono meritevolissimi), quando è evidente anche a un bambino che non può essere che il contrario. Mai non si fa scrupoli di gettare discredito su coloro che per mestiere rischiano la vita per spegnere incendi ogni giorno, sugli eroi del Ponte Morandi.
Solo che a smentirlo ci sono i testimoni, i video, le foto che raccontano che il Canadair è partito eccome.

Il video del Canadair in azione oggi, contrariamente a quanto afferma Mai

L’assessore all’Agricoltura, alla caccia e alla pesca manda su tutte le furie quei poveri vigili del fuoco che, appena smontati da un turno massacrante trascorso a lottare contro il fuoco, ancora neri di fuliggine, leggono la sua bacheca social. Molti di loro hanno anche subito gli effetti dei lanci d’acqua di quel Canadair che per Mai non si sarebbe mai alzato in volo per negligenza del direttore delle operazioni di spegnimento. Circostanza non vera, come testimonia la foto sottostante in cui si vede un pompiere completamente scolato dall’acqua lanciata dal cielo. L’unico a non vedere né il Canadair né il direttore operazioni di spegnimento dei vigili del fuoco sembra sia stato proprio l’assessore che ammicca nel suo post ai volontari e agli ex Forestali confluiti nei Carabinieri che, non è un mistero, non hanno gradito l’abolizione del loro corpo.

Gli risponde per le rime, per ristabilire la verità, Luca Infantino dell’esecutivo nazionale Fp Cgil Vigili del Fuoco, anche lui appena smontato dal turno: <Egregio assessore – scrive, piccato, Infantino sulla sua pagina Facebook -, le sue affermazioni sono decisamente sbilanciate e prive di fondamento, il suo attacco all’operato dei vigili del fuoco è quantomeno discutibile poiché non solo è intervenuto il dos vvf, direttore operazioni di spegnimento, ma altresì attraverso l’impiego di due squadre di vvf e l’attivazione da parte della centrale operativa dei vigili del fuoco di Genova di due squadre di volontari che operavano da terra si è portata a termine con successo l’estinzione dell’incendio. Le ricordo, infine, che attraverso i lanci effettuati e coordinati dal dos vvf del Canadair, che forse lei non sa ma fa parte della flotta nazionale dei vvf, attorno alle 20 la situazione veniva riportata alla normalità. La invito pertanto a verificare i fatti reali prima di esporre pubblicamente attraverso sue personali supposizioni notizie prive di fondamento>.

Nell’era in cui tutti hanno in mano un cellulare con cui fare foto e video e in cui in molti hanno una macchina fotografica appresso le bugie hanno le gambe più corte che mai. Queste, ad esempio, sono le foto del Canadair in azione scattate in giornata dal nostro lettore Andrea Ferrando nella zona di Voltri.

L’assessore Mai va così a contendere al ministro Danilo Toninelli il trofeo “Gaffe dell’anno”.

Anche il “Coordinamento Volontari Protezione Civile Provincia di Genova”, senza volerlo, smentisce l’assessore Mai, pubblicando sul proprio sito, insieme alle foto del lavoro svolto, una breve dichiarazione. Eccola:

Intanto, mentre il post denigratorio di Mai permane sulla sua bacheca Facebook, alcune squadre di vigili del fuoco continuano a lavorare di notte sulle alture di Voltri per bonificare l’area devastata dall’incendio che i colleghi hanno spento (anche col Canadair) con un massacrante e rischioso lavoro.

Ad aiutare vigili del fuoco e volontari che si sono addentrato in aree non facilmente accessibili, anche i cittadini del Comitato di Carnoli che, come spiega l’assessore Municipale del ponente Matteo Frulio <hanno agevolato i soccorritori aprendo strade private e terreni per accedere all’incendio anche dalla strada sul versante del Leira>.
C’è chi fa e chi collabora come può. Poi c’è l’insostenibile leggerezza dell’assessore Mai che pare aver dimenticato troppo presto gli eroi del Ponte Morandi.


Qui la seconda puntata della polemica

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: