Annunci
Ultime notizie di cronaca

È affondata la nave “Grande America” Grimaldi, pericolo di inquinamento

Secondo l’associazione ambientalista francese Robin de Bois a bordo, oltre al carburante, anche <rifiuti da riciclare, pneumatici e alcuni contenitori contenenti materiali pericolosi>

È affondata questo pomeriggio, con il suo carico di auto e altri veicoli usati, rimorchi e macchine edili, oltre, secondo l’associazione ambientalista Robin de Bois, a rifiuti da riciclare, pneumatici e alcuni contenitori contenenti materiali pericolosi, la nave “Grande America“, il mercantile battente bandiera italiana del Grimaldi Group sul quale è scoppiato un incendio domenica notte nel Golfo di Biscaglia. Lo ha annunciato la Prefettura Marittima Atlantica francese. I 27 membri dell’equipaggio della nave di 214 metri proveniente da Amburgo e che doveva viaggiare verso Casablanca erano stati evacuati nella notte tra domenica a lunedì sani e salvi.

È già in corso il monitoraggio del probabile inquinamento, ha detto il ministro francese della “transition écologique”, François de Rugy, durante il question time all’Assemblea nazionale. Oltre all’olio combustibile pesante usato per la propulsione, <stiamo identificando il contenuto esatto del carico>, ha aggiunto.

La nave era domenica sera a circa 142 miglia nautiche (circa 263 chilometri) a sud-ovest di Pointe de Penmarc’h (Finistere sud) quando ha dichiarato via radio un incendio a bordo.

Il punto da cui si è inabissata la nave da Vesselfinder

In un primo momento, dopo aver annunciato di aver dominato le fiamme e di voler dirigersi verso il porto spagnolo di La Coruña, il capitano della nave ha informato le autorità marittime poco prima della mezzanotte del deterioramento della situazione quando vari contenitori sono andati a fuoco spiegando che per questo la nave non aveva ripreso il suo viaggio. Ha deciso dopo 2 ore di abbandonare la nave con l’equipaggio a bordo di una singola scialuppa di salvataggio.

L’equipaggio ha abbandonato la nave a bordo di una “freefall lifeboat”: scialuppa “a caduta libera”, che può essere rilasciate in acqua anche da diversi metri di altezza.

Realizzata nel 1997, la “Grande America” è stato sanzionata nel 2010 per 35 mancanze nel porto di Tilbury nel Regno Unito, ha dichiarato l’associazione Robin des Bois in una nota, aggiungendo che <Da allora, altre carenze sono state regolarmente identificate dagli ispettori della sicurezza marittima ad Amburgo e ad Anversa>.

Annunci

One thought on “È affondata la nave “Grande America” Grimaldi, pericolo di inquinamento”

  1. Una brutta situazione sia per il mare che per le persone che lo navigano. Mi duole molto per la compagnia di navigazione di bandiera , sono contento comunque che si siano salvati tutti . In fede Benvenuto Maurizio

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: