Annunci
Ultime notizie di cronaca

Stoppani e rischio cromo, ordinanze alla scadenza del commissario

 Riunione in Protezione civile con presidente della Regione e Prefetto. Nuovo sollecito al Governo a prorogare l’emergenza per terminare la bonifica

Si è svolta oggi pomeriggio, nella sede della Protezione Civile Nazionale a Roma, alla Presenza di Regione Liguria, il Prefetto di Genova, i Dirigenti del Ministero dell’Ambiente, il capo dipartimento nazionale di Protezione Civile, una riunione sull’Emergenza Stoppani, in scadenza alle 24 di domani. In assenza del rinnovo per legge, effettuato fin dal 2007 anno dopo anno, si è stabilito che si procederà con ordinanze nella gestione del periodo transitorio, sollecitando il Governo ad intervenire al più presto con Legge per prorogare l’Emergenza, regime necessario alla conclusione della bonifica.

<Domani, 14 febbraio, alle ore 24 scade il termine per rinnovare la gestione commissariale del Sito di interesse nazionale (SIN) Stoppani, in Liguria. Senza questa nomina la bonifica si interrompe, con rischi enormi per la salute e l’ambiente derivanti dal cromo esavalente. La bonifica è arrivata al 90 %, ci sono ancora 14 milioni di euro da spendere. Il presidente della regione Toti, in accordo con i sindaci di Arenzano e di Cogoleto e con la Città metropolitana, ha inviato una diffida al governo. E’ necessario che il ministro dell’Ambiente intervenga immediatamente e rinnovi la gestione commissariale, permettendo la conclusione della bonifica, senza interruzioni>. Lo dice la senatrice del Pd Roberta Pinotti, che sulla vicenda sta presentando un’interrogazione parlamentare. 
<L’atteggiamento del governo su questa vicenda – continua Pinotti – è incomprensibile. Il lavoro di bonifica è quasi ultimato, le sinergie sul territorio hanno funzionato. Non si capisce il motivo del ritardo del governo>. 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: