Annunci
Ultime notizie di cronaca

In Cciaa: “Banda ultra larga e fatturazione elettronica per un’Italia ultra moderna”

Pomeriggio dedicato, oggi, alla trasformazione digitale tra fibra ottica e nuove incombenze informatiche per aziende e professionisti Il 20% delle utenze domestiche non raggiunte da alcun tipo di banda ultra larga, un 50% che se la cava con un servizio a 30 Mb/s e circa il 30% dei cittadini già coperti da una connessione con fibra ottica (banda ultra larga a 100 Mb/s). È questo lo scenario attuale della connettività ultra larga per quanto riguarda Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta.
A parlarne – nel quadro dell’evento organizzato oggi in Camera di Commercio su Banda Ultra Larga e Fatturazione Elettronica –  Luca Zanetta di Uniontrasporti, che ha tracciato il quadro nazionale, e Piergiulio Maryni di Liguria Digitale, che ha presentato i lavori di posa e messa in opera dell’infrastruttura in Liguria.
L’incontro – che ha visto la partecipazione di aziende e professionisti –  è stato l’occasione per presentare, con Paola Carbone, il progetto Ultranet voluto dalle Camere di Commercio per favorire la diffusione delle informazioni sulla banda ultra larga tra le imprese.  Gli obiettivi nazionali al riguardo sono ambiziosi, più ancora di quelli fissati dall’Europa: 85% della popolazione coperta da connessione a fibra ottica entro il 2020 e il restante 15%, coperto almeno da una connessione a 30 Mb/s.
“Sono molte le sfide da raccogliere grazie alla trasformazione digitale – spiega Luigi Attanasio, presidente della Camera di Commercio di Genova – Incontri come questo sono importanti per garantire alle imprese una conoscenza di quello che si sta mettendo in campo per supportare le loro necessità future: non soltanto infrastrutture, come la fondamentale banda ultra larga, ma anche strumenti, come quelli offerti gratuitamente per la fatturazione elettronica”
A seguire, il Punto Impresa Digitale (Pid) e Infocamere hanno affrontato il tema della fatturazione elettronica, che diventerà obbligatoria tra privati dal prossimo primo gennaio: dopo un focus sugli aspetti fiscali e normativi, sono state presentate le piattaforme gratuite e pubbliche per la fatturazione elettronica e i servizi digitali del Pid, l’ufficio della Camera di Commercio che risponde alle esigenze quotidiane di aziende e professionisti in materia di Impresa 4.0.

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: