Le ultime notizie

Controlli e arresti a raffica, Pre’ cambia faccia. I cittadini ringraziano forze di polizia e istituzioni

La chiusura di alcuni esercizi per motivi igienico-sanitari (che però gli abitanti da tempo denunciavano essere luoghi di aggregazione per gli spacciatori) e gli arresti a raffica dei pusher hanno cambiato faccia alla zona ovest del centro storico. Ieri l’ultima denuncia per spaccio, della stazione Maddalena: colto in fragrante un pluripregiudicato senegalese

via pre'

Non hanno mai risparmiato le critiche quando credevano ci fosse da farle, ma ora che le cose vanno un po’ meglio, grazie all’impegno di forze di polizia e istituzioni, non mancano di ringraziare tutti quelli che si stanno impegnando per il quartiere. Gli abitanti del quartiere di Prè hanno visto comminare sanzioni e chiusure temporanee ad almeno tre locali più volte segnalati dai residenti per le frequentazioni malavitose e per il mancato rispetto di regolamenti e norme igieniche. <Grazie ad una presa di coscienza di quanto questi gestori siano fonte di degrado e pericolo non solo per la salute ma soprattutto per l’incolumitá pubblica dei cittadini, considerate le frequentazioni dei locali ci rallegriamo per il giro di vite a cui stiamo assistendo – dicono i residenti riuniti dell’Osservatorio di Pre’-Gramsci -. Molto c’è ancora da fare in un quartiere dove degrado e criminalità hanno pervaso dal commercio alle residenze ma questa attività di contrasto fornisce grande speranza agli abitanti ed ai commercianti sani del quartiere. Chiediamo ai vertici di ogni istituzione di non mollare la presa e di fornire ancora più strumenti a chi opera sul territorio in modo che degrado e illegalità, ormai imperanti in un centro storico per troppo tempo lasciato allo sbando, vengano cancellati>.
Così Prè ringrazia il sindaco Marco Doria, il questore Sergio Bracco, il comandante provinciale dei Carabinieri Riccardo Sciuto che ha da poco sostituito Andrea Paterna, gli assessori della Regione Sonia Viale e del Comune Elena Fiorini <per questo cambio di marcia> e ringraziano anche <tutti coloro che stanno operando su questo difficile territorio: gli agenti della polizia municipale, in particolare il personale del I Distretto, tutti gli uomini delle forze dell’ordine in particolare il personale del Commissariato Pré, i militari delle Stazioni di Portoria e Maddalena e della Compagnia di intervento operativo>.
I negozi passati al setaccio da polizia, carabinieri e polizia municipale (anche del reparto Commercio) e gli arresti a raffica degli spacciatori hanno mutato radicalmente l’aspetto della via dove fino a due mesi fa si potevano vedere agire contemporaneamente anche 30 pusher e anche in pieno giorno. L’ultima operazione è dei carabinieri della stazione Maddalena che ieri hanno colto in flagrante una vecchia conoscenza: un pluripregiudicato senegalese irregolare sul territorio nazionale che ha ceduto un grammo di hashish a un italiano. L’uomo è stato trovato in possesso di altre 10 dosi di un grammo ciascuna e del denaro ottenuto con le precedenti vendite. Il magistrato ha deciso di denunciarlo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: