Le ultime notizie

Pre’, spacciatori agli sgoccioli, nuovo arresto dei cc della Maddalena. Quelli di San Teodoro-Scali “colpiscono” nella movida

Il pusher arrestato a Pre’ ha tentato di fornire un’identità falsa, ma i militari lo hanno smascherato. In vico di Mezzagalera trovato uno spacciatore di eroina dello Sri-Lanka

Ora, per tentare di sottrarsi ai controlli, si sono messi a spacciare al mattino, un orario decisamente inusuale per i pusher della zona di Pre’. Ma non serve: per la terza volta i carabinieri della stazione della Maddalena, insieme ai colleghi della Compagnia di intervento operativo, hanno arrestato uno spacciatore al mattino. Oggi hanno stretto le manette ai polsi di un sedicente cittadino del Gabon a cui carico non risulterebbero reati, ma che ha certamente mentito sulla propria identità. I rilievi dattiloscopia, infatti, hanno messo in chiaro che l’uomo, un ventottenne, agisce da tempo sotto diversi alias. I militari della Maddalena lo hanno scoperto grazie al confronti dei rilievi dattiloscopici che identificano una persona già più volte condannata per reati legati alla droga. È chiaro che il pressing messo in campo sta funzionando. Fino a due mesi fa gli spacciatori si schieravano su via Pre’ anche a 30 alla volta. Oggi sono pochi e hanno cambiato orario per tentare (senza successo) di eludere i controlli. Quello arrestato stamattina viene direttamente da Torino (città dalla quale alcuni gruppi di spacciatori africani fanno i pendolari per raggiungere Genova) dove ha commesso la maggior parte dei reati ascrittigli. Anche la chiusura di una gastronomia etnica, quella sigillata da Asl e polizia la settimana scorsa, restringe il “territorio” dei venditori di morte che ora gravitano tutti su un altro esercizio simile, come denunciano gli abitanti della zona riuniti nell’Osservatorio di Gramsci Pre’.

Nell’ambito dello stesso servizio di controllo pianificato e coordinato servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dell’uso e lo spaccio di stupefacenti, in vico mezza Galera, sempre nel centro storico ma nell’area della movida (tra piazza delle Erbe e piazza Sarzano), i carabinieri di SanTeodoro e Scali, hanno arrestato in flagranza di reato per “spaccio di sostanze stupefacenti” un 53 enne dello Srilanka, domiciliato a Genova, sorpreso a cedere un involucro poi risultato contenere 1 grammo circa di “eroina” ad un genovese 55enne. Perquisita l’abitazione dell’arrestato, i militari hanno rinvenuto rinvenivano un coltello con tracce di stupefacente, 900 euro in contanti provento dell’illecita attività, un telefono cellulare e materiale utile per il confezionamento della sostanza stupefacente. L’acquirente oltre ad essere segnalato alla Prefettura  quale assuntore, è stato denunciato per “favoreggiamento personale” in quanto, forniva informazioni completamente discordanti circa l’acquisto della droga.

Ancora droga, ma stavolta a Savignone, dove i carabinieri della locale Stazione insieme a quelli del Nucleo Operativo di San Martino, hanno denunciato per “concorso nella detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio” F.F. di 18 enne e il complice, minorenne, entrambi studenti e abitanti in quel comune. Nel corso di una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto e sequestrato nell’abitazione del maggiorenne, ma nella disponibiltà di tutte due: 3 grammi circa di “marijuana” 9 grammi circa di “hashish” 2.400 euro in contanti, materiale vario per il taglio, dosaggio e confezionamento, sottoposto a sequestro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: