Le ultime notizie

Scarafaggi e cimici, l’invasione degli insetti a Genova e nell’entroterra

Quasi apocalisse, quantomeno per quanto riguarda l’invasione degli insetti. Alle cavallette non si ci siamo ancora arrivati, ma in città scorrazzano gli scarafaggi mentre nelle campagne c’è l’invasione delle cimici. A dire il vero, l’assalto delle blatte è appena terminato a causa del calo repentino della temperatura e di un intervento insetticida da parte di Amiu Bonifiche a seguito dell’appello dei cittadini che nel quadrato tra piazza delle Erbe, via San Lorenzo, via Turati e corso Quadrio hanno segnalato una quantità incredibile di insetti che fuoriuscivano dai tombini anche di giorno (gli scarafaggi sarebbero animali notturni) e gironzolavano per strade e piazze. Nella stagione calda, con il rialzo della temperatura, gli ambienti fognari possono rivelarsi inospitali; pertanto, è possibile che gli insetti fuoriescano di notte invadendo gli spazi esterni. <Gli interventi sugli scarafaggi in Centro Storico vengono effettuati a seguito di segnalazione della cittadinanza o a seguito di comunicazione da parte del personale Amiu Bonifiche che mensilmente o bimestralmente effettua i controlli sulle esche rodenticide – spiegano all’assessorato all’ambiente -.
Visto che raramente è un problema che si origina su pubblica strada, ma ha radici igienico-strutturali all’interno delle abitazioni, dei condomini o delle fognature, in caso di segnalazione si agisce in collaborazione con i privati proprietari degli immobili o gli amministratori dei condomini. Questi ultimi, tramite ditta di settore, eseguono interventi in area privata e, contemporaneamente al fine di avere la massima efficacia anche dal punto di vista spaziale, Amiu Bonifiche agisce, su nostro mandato, in area pubblica; tutto ciò sempre a seguito di nostro sopralluogo e utilizzando prodotti e principi attivi da noi indicati e segnalati. Tali interventi, in centro storico, sono stati effettuati nella zona di piazza delle Erbe, via San Donato e via San Bernardo. È importante ricordare che gli esercizi che vendono o somministrano alimentari, in base a quanto previsto dall’Haccp, dovrebbero quotidianamente monitorare i punti d’accesso degli infestanti, mettere in atto pratiche di disinfestazione per le specie animali rilevate nonchè cambiarle qualora si rendessero inefficaci>. A metter fine definitivamente alla calata delle blatte è stato il freddo dei giorni scorsi che non è bastato, però, a far terminare quello delle cimici in campagna e nelle aree cittadine più verdi.
A causare l’invasione degli insetti verdastri, che se schiacciati emanano un pessimo odore, sono stati proprio dovrebbero gli sbalzi di temperatura di questi ultimi giorni che le hanno allontanate dalle zone verdi spingendo masse di insetti a cercare riparo dalle pioggie nelle case più vicine. Non sono nocive né per l’uomo né per gli animali, anche se certo non fa piacere averne l’appartamento infestato e nemmeno il terrazzo o il giardino, visto che si tratta di insetti voracissimi. Chi non vuole usare insetticidi può utilizzare l’aglio, il cui odore è assai sgradito a questi animali. Si possono piantare bulbi nei vasi o lasciare spicchi schiacciati sui davanzali.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: