Le ultime notizie

La gomma del Ponte

renzinaso-max

Si sono sprecati sulle pagine social e su quelle dei quotidiani gli sfottò nei confronti del povero premier Matteo Renzi, odiato ed amato, come compete ad un leader discusso in questo nostro paese, per l’ultima annuncio apparso una sorta di fanfaronata, quel ponte sullo stretto e i 100 mila posti di lavoro che metterebbe in moto l’opera. Una trovata, magari, per allentare la tensione sul referendum, che in un ‘unica soluzione ha unito due delle dichiarazioni per le quali ai posteri verrà ricordato imperituramete il suo ex collega Silvio Berlusconi. Tanto che il comico genovese Maurizio Crozza, con una sola flagellante battuta, ha consigliato l’ottantenne patron di Arcore di denunciare per plagio il suo pupillo del patto del Nazareno. Disse in occasione del lancio del suo progetto l’allora premier Berlusconi, maestro di gaffe davanti ai teleschermi, che con la costruzione del manufatto intendeva rendere i siciliani al cento per cento italiani. Come se potesse bastare quel ponte a risolvere le questioni ataviche di mafia, inadeguatezza imprenditoriale e mancanza di occupazione.
Eppero’, come non vedere nell’avveniristico progetto del premier boy scout un omaggio, mirabolante quanto surreale, a Papa Francesco, che a Cracovia ha esortato i giovani, riuniti per la giornata mondiale della gioventù, a costruire ponti e non muri.
Ma c’è ancora un sottile filo che lega idealmente quel ponte a personaggi della nostra storia e vecchi guru della politica italiana. Da Garibaldi che il ponte lo gettò idealmente con l’impresa dei Mille, partendo dallo scoglio di quarto per andare a liberare la Sicilia e riunirla al Regno d’Italia, ad un suo fervente estimatore come Bettino Craxi, collezionista di cimeli garibaldini e come l’eroe dei due mondi in esilio. Uno a Caprera e l’altro ad Hammamet. Tutti personaggi Renzi, Berlusconi e Craxi, alias Ghino di Tacco, raffigurati, da una quarantina d’anni a questa parte, con gli stivaloni lucidissimi e al ginocchio nell’iconografia dei vignettisti che intendevano paragonarli per potere ed aspirazioni personali, al figliolo del fabbro di Predappio, in arte Benito Mussolini. Sino a legarli, sempre idealmente ad un’icona del comunismo resistente e rivoluzionario come Antonio Gramsci, autore di scritti e analisi sulla controversa e sempre attuale questione meridionale. Come non pensare a quel ponte come un avveniristico tratto di strada, capace di unire lo stivale all’isola degli sbarchi e dei dispersi in mare, spinti verso la salvezza da guerre ed eccidi di massa? Tanto che qualche vignettista, leghista o meno, si è divertito a cambiare la campata disegnando un lungo tratto stradale sul mare a cavallo fra le coste libiche a quelle della nostra isola. Potere delle suggestioni dell’era social che semplicisticamente e in maniera irridente mischia e centrifuga tutti i messaggi e i problemi, più o meno latenti, ma comunque irrisolti. Dai migranti alla mafia, dalla decrescita all’occupazione, dagli slogan del papa alla xenofobia, riducendo tutto in irriverente boutade ed argomento di battuta. E ci sarà una gomma del ponte che sul l’ondata del già visto e del già promesso cancellerà tutto, magari anche Renzi e il suo governo invischiato, come se fosse prigioniero di un chewing-gum masticato, in quella strategia di comunicazione che promette in maniera roboante e poi non porta a termine niente, ibernato dalla paura di perdere fette di elettorato, magari marginali ma potentissime sui social che agitano la cultura del sospetto perenne. Come è accaduto a Roma per le Olimpiadi.

Il Max Turbatore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: