Annunci
Ultime notizie di cronaca

Rapina in vico dei Biscotti, la strada dove nel novembre scorso fu sgozzato un algerino

In piena “zona movida”, il “cerchio” che percorre vico Biscotti, la base di stradone Sant’Agostino, piazza e via San Donato è l’epicentro dello spaccio e della microcriminalità su cui le forze dell’ordine non sono ancora riuscite minimamente ad incidere

Vico dei Biscotti
Vico dei Biscotti

I soliti posti, i soliti problemi, la sola insicurezza che non è solo “percezione di insicurezza”. Tutto questo in piena zona movida, dove si saranno anche mitigati i problemi relativi agli schiamazzi, ma la criminalità, si sa, non si attiene alle regole. Questa notte una volante della Questura è intervenuta in vico Biscotti in soccorso di due turisti che avevano subito una rapina. I due uomini, che sono stati avvicinati da due soggetti nordafricani con una scusa, sono stati aggrediti e mentre un rapinatore colpiva uno di loro con un pugno, l’altro malvivente ne approfittava per strappagli la collanina d’oro dal collo. I responsabili dell’accaduto si sono poi dileguati nei vicoli. Polizia al lavoro per scovare i due rapinatori.
La zona, pur essendo davvero a pochi passi da aree pienamente recuperate è tra quelle più pericolose. Il “cerchio” che percorre vico Biscotti, la base di stradone Sant’Agostino, piazza e via San Donato è l’epicentro dello spaccio (con diversi gruppi di pusher senegalesi e magrebini). Il problema è ancora ben lontano dall’essere risolto. Chiusi i mini market e i locali che vendevano chupiti a poco prezzo, lì è rimasto il grande supermarket della droga della movida sul quale le forze di polizia non sono ancora riuscite minimamente ad incidere. Passare lì in mezzo per tornare a casa, già alle 10 di sera, fa paura.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: