Annunci
Ultime notizie di cronaca

Immondizia abbandonata accanto ai cassonetti: scatta la protesta a Boccadasse

Aumentare i controlli, sanzionare chi fa male la differenziata e l’ipotesi di introdurre il porta a porta. Potrebbero essere queste le soluzioni individuate dal Municipio Medio Levante per far fronte a una situazione difficile. Protesta scattata dopo che una donna, associata alla Pro Loco di Boccadasse ha scattato alcune fotografie che ritraggono scatole che contenevano pesce abbandonate accanto ai bidoni. Puzza e mosche non sono una bella cartolina, per questo ne è nata una richiesta di incontro e un appello alla civiltà di tutti

rumenta boccadasse

D’estate l’odore diventa insostenibile e le mosche si moltiplicano. Non è di certo un bello spettacolo, quello segnalato con tanto di fotografie, da una residente di Boccadasse. Scatole di polistirolo che contenevano pesce abbandonate dentro sacchi neri aperti accanto ai bidoni della spazzatura. La donna, associata alla Pro Loco di Boccadasse, denuncia l’inciviltà di qualcuno nel lasciare sacchi aperti nei pressi dei bidoni, ma chiede anche che si trovi una soluzione condivisa tra Amiu, Municipio, cittadini e commercianti. Appello a cui la Pro Loco si associa, domandando al Municipio Medio Levante un incontro urgente con per discutere del problema. <Sono disponibile a incontrare la Pro Loco e a cercare insieme a loro una soluzione – dice Alessandro Morgante, presidente del Municipio – tuttavia, insieme ad Amiu, ho già fatto un sopralluogo a fine luglio, che ha portato a una diminuzione dei cassonetti e a nuove azioni di miglioramento. Stiamo pensando di introdurre il porta a porta>. Secondo quanto spiegato dal presidente del Municipio, in particolare nella parte alta di via Boccadasse, alcuni cittadini si erano lamentati. In base a un’analisi sull’utilizzo, era emerso che i cassonetti erano sovrabbondanti. <Possiamo spostare i cassonetti dove vogliamo, ma serve anche l’impegno dei cittadini nel fare correttamente la raccolta differenziata e rispettare gli orari di conferimento, altrimenti continueremo ad avere disagi> dice ancora Morgante. Ma nel frattempo che fare per arginare almeno in parte il problema? <Ho chiesto ad Amiu di aumentare i controlli ed eventualmente di sanzionare i contravventori> conclude il presidente del Municipio.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: