Annunci
Ultime notizie di cronaca

Manifestazione dei cittadini di Borzoli e Fegino: “Bonifica subito!”

Protesta nei giardini Montecucco, a Fegino, nella zona delle poste. Lì è cominciata la manifestazione del Comitato Spontaneo dei cittadini di Bozzoli e di Fegino. La portavoce Antonella Marras spiega che <I tempi della bonifica, valutati in un anno, sono troppo lunghi e incerti>. Intanto gli abitanti della zona devono sopportare i continui miasmi. <Con il caldo – aggiunge – il petrolio riaffiora e dalle pozze d’acqua arriva una puzza insopportabile>.
Gli abitanti chiedono che la bonifica sia fatta subito e che si interrompa ogni emissione inquinante a tutela della salute pubblica e della vivibilità.

Questo slideshow richiede JavaScript.


<Dobbiamo farci sentire – dice Marras – , dobbiamo chiedere che chi ha la responsabilità di amministrare questa città tuteli i nostri diritti di vivere nel nostro quartiere/paese senza dover subire pericoli per la salute e la sicurezza. È intollerabile dover aspettare per motivi burocratici tempi infiniti per la bonifica, sempre che questa venga fatta. Lo abbiamo ribadito più volte: non possiamo subire il fatto di avere le tubature all’interno dell’alveo. Tra l’altro, sarebbe da vedere se è legale che vi siano state installate. Non possiamo tollerare che i cittadini e soprattutto bambini anziani e malati, debbano subire le esalazioni che continuiamo a subire. Chi risponderà dei danni eventuali alla salute di noi tutti dopo anni di esposizione? Dobbiamo pretendere che chi deve chieda delle prescrizioni a tutela della salute per annullare le emissioni nell’aria>.
Marras, a nome della gente di Borzoli e Fegino, chiede che vengano subito <installate centraline che rilevino tutti gli inquinanti e che venga fatto uno screening sullo stato di salute dei cittadini>.
Dopo lo sversamento per la rottura dell’oleodotto Iplom gli abitanti non fanno più vita. Ora, a tutti i problemi e i disagi si aggiunge in via vai delle cisterne. <Vorremmo sapere come mai sono così tante – conclude Marras -. Da quello che abbiamo capito, durante l’incontro del 13 luglio in municipio, pare stiano pompando acqua nelle tubature e che poi questa acqua essendo intrinsa di petrolio debba essere smaltita in regola. Ci chiediamo come mai così tanta e vorremmo anche sapere dove la portano>.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: