Annunci
Ultime notizie di cronaca

Crociata della Lega per dehors e posteggi. Garassino: “Tursi abbassi le tariffe”

Parte la crociata della Lega sul costo dell’occupazione suolo per le attività commerciali, i dehors dei locali. <La cifra, soprattutto in centro e alla Foce – dice Stefano Garassino, segretario provinciale del Carroccio – è esorbitante. Ci risulta tra le più care d’Italia, come quella relativa ai mercati. La situazione economica è pesantissima, soprattutto a Genova, dove le aziende continuano a fallire a causa dell’eccessiva tassazione nazionale e locale. Il tasso di crescita delle imprese è pari al 0,39% secondo lo studio relativo al primo trimestre 2016 di Unioncamere. Nella provincia del capoluogo si registra un saldo negativo più consistente rispetto alla media regionale. Il saldo è di 200 imprese in meno. Per quanto riguarda i fallimenti, un’impresa su quattro è del settore del commercio. È per questo che occorre aiutare le attività commerciali e i pubblici esercizi, i suoi imprenditori e, consegnetemente, i suoi addetti. Ogni posto di lavoro è prezioso e il piccolo commercio dà occupazione a tanta gente in una città, la nostra, dove la disoccupazione è altissima. L’amministrazione comunale non può continuare a ignorare quanto accade e deve impegnarsi ad aiutare la categoria, partendo proprio dalle tariffe del suolo pubblico>.
Per Garassino, <i dehors significano anche vivibilità e accoglienza turistica>, in sostanza, è vero che i gestori dei locali ampliano la superficie e potenzialmente aumentano il guadagno (in molti casi, soprattutto in centroe centro storico, i locali sono piccolissimi e il dehors è essenziale), ma rendono anche un servizio alla città e alla sua vocazione turistica.
Un altro punto della campagna che la Lega provinciale lancia a sostegno della categoria del commercio è il prezzo dei posteggi. <I negozi non ce la fanno a concorrere con i centri commerciali in una situazione in cui un’ora di sosta costa due euro e mezzo, mentre le aree di parcheggio della Fiumara, dell’Ipercoop e di tutti i punti vendita della grande distribuzione di Campi e della Valbisagno sono gratuite – dice -.  È inutile dire che si vuole sostenere il commercio quando, invece, lo si affossa. Chi volete che vada a fare shopping in centro se per due ore di sosta deve pagare 5 euro e se sfora anche di pochi minuti, in particolare nella zona di piazza della Vittoria, gli tocca una salatissima sanzione pari a 15 euro? Siamo certi che dopo le prossime elezioni comunali il sindaco sarà della Lega. Veda l’attuale amministrazione se vuole usare il buonsenso e anticipare quello che noi metteremo in atto: il posteggio gratuito per le prime due ore di posteggio il sabato e poi una tariffa crescente, per agevolare il ricambio dando, però, ai cittadini un tempo sufficiente per guardare le vetrine ed entrare nei negozi senza svenarsi alla cassa di GenovaParcheggi o dell’Apcoa>.

dehors(Il dehors installato lo scorso anno alla Raibetta che ha salvatola zona dal degrado, allontanando automaticamente i capannelli di ubriachi che vi sostavano e migliorando la situazione dell’ordine pubblico)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: