Scioperi: domani si fermeranno i dipendenti pubblici, poi toccherà a Amt e Amiu

L’adesione allo sciopero di domani dovrebbe essere massiccia. Questo significa che non mancheranno i disagi perché a fermarsi saranno i lavoratori della sanità e degli enti pubblici. Otto ore di sciopero per protestare contro il ritardo sul rinnovo contratto, fermo ormai dal 2009. Oltre a questo sul piatto ci sono anche le assunzioni, con il turn over bloccato. Per queste ragioni domani a partire dalle 9.30 i dipendenti pubblici si raduneranno in piazza Principe da dove daranno via a un corteo che passerà per Comune, Regione e Prefettura. Ma non è tutto. Venerdì toccherà ai lavoratori di Amt con quattro ore di sciopero, mentre lunedì 30 si fermeranno i dipendenti di Amiu.bandiere sindacati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: