Advertisements
Le ultime notizie

Di nuovo in giro per botteghe storiche con spettacolo e tappa finale nelle antiche cucine di Palazzo Spinola

Ora i titolari puntano a far riconosce le botteghe storiche come patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco
I VIDEO
ALLA SCOPERTA DELLE CUCINE STORICHE CON IL CURATORE GIANLUCA ZANELLI
ALLA SCOPERTA DI PALAZZI e BOTTEGHE CON ELENA MANARA

 

caviglia

Dal Girobotteghe alle Botteghe d’autore, che prevedono come punto d’arrivo la galleria di Palazzo Spinola, in piazza Pellicceria, dove si terranno degustazioni e si potrò vedere la cucina del palazzo, rimasta come tra Settecento e Ottocento. Il curatore della galleria Gianluca Zanelli racconta le antiche cucine nel filmato sottostante.

Dal 6 maggio al 29 luglio, ogni venerdì fra le 16.30 e le 18.30, partono i tour “Botteghe d’Autore”, quattro itinerari tematici alla scoperta di alcune fra le 32 Botteghe Storiche genovesi a oggi  certificate: “Speziali e farmacisti”, “Vestivamo alla genovese”, “Percorso dolce” e “Arti e mestieri”. Ogni tour sarà animato da intermezzi teatrali curati da Lunaria Teatro tratti dalle opere di Gilberto Govi, Oscar Wilde, Maurizio Maggiani, William Shakespeare e Giuseppe Marzari e si concluderà con una degustazione di prodotti delle botteghe nelle storiche cucine di Palazzo Spinola di Pellicceria.

I tour sono promossi dalla Camera di Commercio con il contributo della Regione Liguria, in collaborazione con Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Lunaria Teatro,  Ascom, Confesercenti, Cna e Confartigianato Genova e sono stati presentati oggi dal direttore generale della Camera di Commercio Maurizio Caviglia, dal rappresentante del Turismo nella Cciaa Alessandro Cavo (che è titolare di botteghe storiche), Franco Heriquet presidente dell’associazione Gigi Ghirotti (alla quale, come lo scorso anno, andranno le offerte dei visitatori, minimo 5 euro e che offre assistenza ai malati terminali di tumore e, da qualche tempo, anche di Aids e Sla).

<Le Botteghe Storiche sono ormai riconosciute come un prodotto di eccellenza della nostra città, inserite negli itinerari turistici e visitate da giornalisti e tour operator – è il commento di Cavo, bottegaio storico e membro di giunta della Camera di Commercio  – e grazie soprattutto al loro appeal sui social network sono ormai diventate un caso di successo nazionale: proprio la scorsa settimana abbiamo incontrato i vertici delle associazioni dei negozi storici di eccellenza di Roma e Firenze e abbiamo stretto un’alleanza che partirà dalla rete per una promozione incrociata dei rispettivi territori. E lunedì scorso i nostri “cugini” erano in Senato a supportare la presentazione di un disegno di legge volto a tutelare l’identità delle attività tradizionali attraverso il riconoscimento Unesco dei negozi storici come patrimonio immateriale dell’Umanità>.

Elena Manara, storico dell’arte, in forze presso l’ufficio relazioni esterne della Cciaa racconta la dimora storica, la piazza, i nuovi tour.

I tour tematici, come già i “giribotteghe” dello scorso anno, sono offerti a turisti e genovesi dalla Camera di Commercio, salvo un contributo di 5 euro devoluto all’Associazione “Gigi Ghirotti”  guidata dal Prof. Henriquet. È obbligatoria la prenotazione al numero 010 2704 561.

Il primo partirà venerdì 6 maggio dall’Antica Farmacia Sant’Anna, la  più antica delle botteghe storiche genovesi (collocata all’interno del convento dei Carmelitani Scalzi fondato nel 1584 da Niccolò Doria)  e porterà i partecipanti alla scoperta di “speziali e farmacisti tra Medioevo ed età moderna”. L’appuntamento è alle 16.30 presso la  farmacia Sant’Anna (Piazza S. Anna 8).

Ecco il calendario completo:

1.      Speziali e farmacisti tra Medioevo ed età moderna: 6 maggio – 3 giugno – 8 luglio

2.      Vestivamo alla genovese….ma non solo: 13 maggio – 10 giugno – 15 luglio

3.      Un “dolce” percorso tra caruggi e piazzette: 20 maggio – 17 giugno – 22 luglio

4.      Arti e mestieri per le strade della Superba: 27 maggio – 1 luglio – 29 luglio

 

L’albo delle Botteghe storiche di Genova è stato istituito nel 2011 dal Comune di Genova e conta ad oggi 32 botteghe certificate. Per iscriversi occorre avere 70 anni di attività e possedere almeno tre dei cinque elementi essenziali identificati dalla Soprintendenza: elementi architettonici, arredi, attrezzature, documenti e contesto storico-ambientale. Le domande vanno presentate alla Camera di Commercio mentre le visite di controllo sono effettuate dalla Soprintendenza alle Belle Arti e al paesaggio della Liguria.

 

Le botteghe storiche di Genova hanno anche un sito: www.botteghestorichegenova.it, un profilo facebook, Botteghe Storiche di Genova, e uno twitter, @VegieBotteghe.

 

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: