Annunci

Montecarlo si prepara alla notte bianca, attrazione a cui anche molti genovesi non sapranno rinunciare

fuochi artificio monacodi Angela Valenti Durazzo

“Un’esperienza estetica ed emotiva”. Un avvenimento animato dal “piacere della scoperta”, gratuito ed aperto a tutti: abitanti, turisti, appassionati d’arte, tra i quali non mancherà il pubblico della Provincia di Imperia, tradizionalmente presente, per via della vicinanza, agli eventi del Principato.

Il cielo, il mare, i giardini, le passeggiate e tutte le dimensioni urbane di Monaco concorreranno a dare vita, il prossimo venerdì 29 aprile, fino al sorgere del sole del sabato 30, alla prima “Notte Bianca” del Principato, che si svolgerà, sulla scia di quelle realizzate in altre capitali e luoghi di tutto il mondo, ma con particolare attenzione all’arte contemporanea “ad alto livello”.

La kermesse, realizzata dal Governo monegasco su iniziativa del Consiglio Nazionale con la supervisione della Direzione degli Affari Culturali, sarà diretta da Jörg Heiser, critico d’arte che vive a Berlino e commissario di numerose esposizioni, ma vedrà anche la partecipazione di Cristina Ricupero (Parigi) e Leonardo Bigazzi (Firenze).

“Il Principato di Monaco non si accontenta di osservare o assorbire, ma sa essere protagonista del suo tempo – spiega Patrice Cellario, Ministro degli Interni del Principato – la Notte Bianca di Monaco, rappresentazione delle attuali molteplici espressioni dell’arte è parte di questo movimento, di questo ‘stato d’essere’ che il Principato manifesta da secoli”.

La “Nuit Blanche” 2016 sarà infatti costituita da una serie di eventi “sulla terra, l’acqua e il cielo” che daranno vita ad una grande coreografia compresa principalmente tra la spiaggia di Larvotto ed il Porto Hercule, con il coinvolgimento di istituzioni del calibro dell’Orchestra filarmonica di Monte Carlo; musei fra cui l’Oceanografico (che sarà visitabile gratuitamente) e Le Nouveau Musée National de Monaco – Villa Sauber; e di oltre 20 artisti provenienti da tutto il mondo.

“L’affinità di Monaco per le arti è iniziata sotto gli auspici dei Balletti Russi di Diaghilev, di Picasso, Cocteau, Paul Morand – sottolinea infatti il programma della manifestazione – dopo i quali si sono succedute generazioni di artisti, scrittori e stelle riproposti oggi sotto forma di festival, spettacoli, eventi culturali, e dal rinnovamento dell’arte contemporanea guidato, in particolare, dal Nouveau Musée National de Monaco. La Notte Bianca in linea con questa tradizione è come un legame vivente fra l’élite artistica ed il pubblico più vasto”.

E che le notti “insonni” monegasche non siano una novità, è cosa ben nota a tutti. La città degli affari e dell’alta finanza la sera cambia volto grazie alla musica di night club e locali cult, ma anche grazie ai concerti delle stelle internazionali (attesissimo Rod Stewart il prossimo 2 luglio alla serata d’apertura del Monte-Carlo Sporting Summer Festival); all’Opera e alla musica classica.

Ma nella notte tra il 29 ed il 30 ad attirare il pubblico sarà un itinerario, percorribile a piedi, fatto di installazioni, sculture, collages, spettacoli di danza, intrattenimenti musicali, a cui faranno da sfondo i monumenti e le bellezze del Paese dei Grimaldi. Ad animarsi in questa prima edizione saranno particolarmente la spiaggia di Larvotto, i giardini de la Petite Afrique, la Promenade des Champions e l’esplanade del Grimaldi Forum (la struttura dedicata a mostre ed eventi culturali che si affaccia su avenue Princesse Grace nel quartiere di Larvotto), i Giardini Giapponesi, il Teatro Princesse Grace, L’Auditorium Ranieri III, La terrazza pubblica dell’Hôtel Fairmont , Il Museo di Villa Sauber, il Museo Oceanografico, il Cinéma des Beaux-Arts, ma anche le strade cittadine. In alcune discoteche e locali, inoltre, verranno organizzati a margine della Notte Bianca intrattenimenti a tema.

“Siate pronti a vibrare” si legge nella pagina facebook dedicata all’evento. La prima Notte Bianca del Principato si inserisce infatti in una stagione primaverile tradizionalmente densa di eventi di grande richiamo, come il Torneo di tennis Monte-Carlo Rolex Masters (dal 9 al 17 Aprile), il Festival della Primavera delle arti (quest’anno dedicato in buona parte a Gustav Mahler) e soprattutto il Gran Premio di Formula 1 che si svolgerà dal 26 al 29 maggio, preceduto da quello delle auto storiche dal 13 al 15 maggio, e per accogliere il quale la città sta come ogni anno gradualmente cambiando volto con l’allestimento di gradinate, tribune e lavori di riasfaltatura lungo il celebre circuito cittadino.

Monaco, dunque, e l’arte della metamorfosi che, come mostra anche il Grand Prix, la contraddistingue: “Due secoli fa il Principato era ancora una rocca isolata nel Mediterraneo – si legge nel testo di presentazione della Notte Bianca – la volontà e la visione di alcune rimarcabili personalità l’hanno trasformata in un mito per il mondo intero. Il percorso artistico che sboccia con la Nuit Blanche offre un’eco che rappresenta simbolicamente questa avventura fertile”.

Tra gli oltre 20 protagonisti dell’itinerario notturno (alcune esposizioni non si limiteranno alla sola data del 29) ci saranno il francese Saâdane Afif che si esibirà nelle strade di Monaco, gli statunitensi Doug Aitken e Shana Moulton, la brasiliana Laura Lima, la berlinese d’adozione Bettina Allamoda, ma anche Yannick Cosso, Binelde Hyrcan et Fanny Lavergne, artisti diplomati alla Scuola Superiore d’Arti Plastiche di Monaco, e molti altri.

L’italiano Francesco Vezzoli, con la sua rilettura del mito di Marlene Dietrich sarà invece l’autore di un’esposizione al Nouveau Musée National de Monaco – Villa Sauber, aperta solo dalle 18,30 a mezzanotte. L’artista che vive a Milano, ha spesso utilizzato come tema delle sue opere la celebrità “esplorando il potere e la cultura popolare contemporanea” attraverso installazioni, film ed altre tecniche artistiche e collaborando fra gli altri con Roman Polanski, Lady Gaga e Courtney Love.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Annunci
Annunci
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: