Porto 

Vte, arrivate quattro nuove gru che possono servire anche le portacontainer “ultra large”

gru vteNel corso del 2016 un ambizioso progetto di espansione trasformerà Psa Voltri Pra’ nel principale terminal gateway del Nord Tirreno. Il Vte ha aperto nel 1994 con 4 sole gru di banchina. Oggi il terminal Psa Voltri Pra’ (che vede come azionista di maggioranza la Port of Singapore Authorithy) viene potenziato con quattro nuove gru di banchina che potranno servire senza limitazioni sia le nuove Panamax che le navi portacontainer ultra large. Questo anche grazie ad uno sbraccio, unico nel mediterraneo, di 25 rows. Il progetto sarà completato nel 2016 e consterà di due fasi: la prima, che si completerà nel mese di aprile, e la seconda, nel mese di dicembre.
In totale la banchina sarà dotata di 12 gru operative, quattro ormeggi simultanei, di cui due per le portacontainer di classe “ultra large”. Il nuovo Psa Voltri Pra’ sarà in grado di garantire i più alti standard di velocità operativa, efficienza e sicurezza.
Le quattro nuove gru “Gooseneck” (collo d’oca) sono alte 90 metri (quelle già presenti misurano “solo” 60 metri). Ne arriveranno altre quattro a novembre. L’investimento è di cento milioni di euro che coprirà anche la costruzione del nuovo magazzino merci e che permetterà di sostituire progressivamente i vecchi macchinari. Per trasportare le nuobe gru da Shanhai sono stati necessari due mesi a bordo di una nave autoaffondante. Per metterle in operatività sarà necessaria una settimana.

12764782_914046168715835_6191300055649254201_o

Gru vte2

gru vte1

gru VteLa nave che si vede dietro le quattro nuove maxi gru è la Al Dhail, una container ship che naviga attualmente sotto bandiera della Marshall Islands. Ha lunghezza totale di 368 metri e larghezza massima di 51 metri. La stazza lorda è di 150.800 tonnellate. È la nave più grande mai entrata al terminal Vte. Oggi, l’ad di Psa-Vte Gilberto Danesi ha detto che nei primi due mesi dell’anno il terminal ha movimentato  diecimila container in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e che il bilancio finale sarà di 103 mila teu, tra i quali i 15.500 della Al Dhail. Danesi ha detto che il traffico, in particolare sulla rotta tra Oriente ed Europa, non è in crescita, ma le navi aumentano e bisogna adeguarsi alle loro specifiche. Le nuove gru del Vte potranno operare su navi ancora più grandi della Al Dhail, che possono trasportare fino a 20 mila teu. Comincerà adesso l’addestramento per il personale del terminal che si eserciterà su un simulatore.

vte

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: