Annunci
Ultime notizie di cronaca

A Pre’ la festa contro i militari degli occupanti abusivi delle case

12507268_10205484287452694_4368260206695190758_n.jpg

Tamburi da mezzogiorno a sera e muri disegnati e utilizzati per scrivere slogan contro i militari (compresi i carabinieri che due settimane fa sono stati circondati da africani mentre stavano consegnando una notifica): tutto è successo il giorno dell’Epifania. Organizzatori della singolare “festa di quartiere” contro le forze dell’ordine sono gli occupanti abusivi di una serie di case pubbliche Alcune sono del Ministero dei beni culturali, altri nel corpo di fabbrica della facoltà di Lettere. Gli abitanti della zona parlano di allacci abusivi alle utenze e chiedono lo sgombero degli appartamenti

12509270_10205484287292690_2028048873895871895_n

Tutto è cominciato con questo manifestino firmato dagli anarchici che occupano diversi appartamenti nella zona di Pre’. L’invito era per le 12 del giorno dell’Epifania. L’iniziativa è durata fino a sera e chiamava a sostenere e solidarizzare con gli occupanti. Gli abitanti della zona hanno segnalato disperati un battere incessante sui tamburi sin da mezzogiorno e per diverse ore. Alla sera erano esausti.
1631_10205484286932681_1602229939470747722_n-1

Al mattino dopo, uscendo da casa,hanno trvoato i murales con le scritte contro i militari e chiedono perché non sono stati cancellati. L’Osservatorio Gramsci-Pre’ esprime solidarietà alle forze di polizia e chiede che le case occupate (un migliaio di metri quadrati in totale) vengano sgomberate. Alcune sono delle opere pie in via Gransci, angolo vico Largo), una, nel corpo di fabbrica di Palazzo Reale, è di proprietà del ministero dei Beni culturali, la terza si trova in via delle fontane, nell’edificio della facoltà di lettere.
Pare che alcune di queste case usufruiscano di elettricità ottenuta facendo un allaccio non autorizzato (e non pagato) alla rete.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: