L’inflazione frena ancora, piccolissimi rincari per abbigliamento ed energia

Cala il costo dei servizi di alloggio, ma aumentano bar e ristoranti

hotel-brescia-mezza_pensione1

La Direzione Pianificazione Strategica, Smart City e Statistica del Comune di Genova comunica che in base alla rilevazio- ne svolta a Genova nel mese di Ottobre 2015 l’indice dei prezzi al consumo INTERA COLLETTIVITA’ con tabacchi risulta in diminuzione rispetto al mese precedente (-0,1%). Il valore dell’indice rispetto a ottobre 2014 è pari a +0,6%.

Rispetto al mese precedente i Beni risultano in aumento (+0,5%) mentre il valore tendenziale è pari a +0,1%. I Servizi, a livello congiunturale, diminuiscono (-0,5%) mentre il valore tendenziale si attesta a +1,1%.

Nel mese di ottobre i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza*, a livello congiunturale, registrano una va- riazione positiva (+0,1%); il valore tendenziale risulta pari a +0,7%. I prodotti a media frequenza di acquisto, a livello mensile, risultano in diminuzione (-0,2%), mentre il valore tendenziale si attesta a +0,6%. I prodotti a bassa frequenza di acquisto rispetto al mese precedente registrano un aumento (+0,3%); la variazione su base annua risulta pari a +0,2%.

L’inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, registra una diminuzione su base mensile (-0,3%) mentre il valore tendenziale è pari a +1,0%.

Di seguito viene presentata la consueta tavola con l’indicazione delle variazioni tendenziali e congiunturali per ciascuna divisione di prodotto:

Schermata 2015-10-30 alle 14.13.57

La divisione di prodotto Prodotti alimentari e bevande analcoliche (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano co- munque in diminuzione: pesci e prodotti ittici, latte, formaggi e uova, oli e grassi, vegetali.
In aumento: carni, frutta, caffè, tè e cacao, acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta e verdura.

La divisione di prodotto Bevande alcoliche e tabacchi (+0,2) registra in aumento: alcolici, vini, birre.
La divisione di prodotto Abbigliamento e calzature (+0,6) registra in aumento: indumenti, altri articoli d’abbigliamento

e accessori per l’abbigliamento, scarpe ed altre calzature.

La divisione di prodotto Abitazione, acqua, elettricità, combustibili (+0,6) registra in aumento: affitti reali per l’abitazione principale, prodotti per la riparazione e la manutenzione della casa, energia elettrica, gas, gasolio per ri- scaldamento.
In diminuzione: altri servizi per l’abitazione n.a.c.

La divisione di prodotto Mobili, articoli e servizi per la casa (+0,1) registra in aumento: tappeti e altri rivestimenti per pavimenti, grandi apparecchi domestici elettrici e non, cristalleria, stoviglie e utensili domestici, beni non durevoli per la casa.
In diminuzione: articoli tessili per la casa.

La divisione di prodotto Servizi sanitari e spese per la salute (-0,1) registra in diminuzione: prodotti farmaceutici, altri prodotti medicali.

La divisione di prodotto Trasporti (-0,6) registra in diminuzione: carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati, trasporto passeggeri su rotaia, trasporto aereo passeggeri, trasporto marittimo e per vie d’acqua interne.
In aumento: automobili, pezzi di ricambio e accessori per mezzi di trasporto privati, manutenzione e riparazione mezzi di trasporto privati, altri servizi relativi ai mezzi di trasporto privati.

La divisione di prodotto Comunicazioni (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in diminuzione: appa- recchi telefonici e telefax.
In aumento: servizi postali.

La divisione di prodotto Ricreazione, spettacoli e cultura (+0,2) registra in aumento: apparecchi per il trattamento dell’informazione, supporti di registrazione, beni durevoli per ricreazione all’aperto, giochi, giocattoli e hobby, articoli sportivi, per campeggio e attività ricreative all’aperto, servizi culturali, giornali e periodici, articoli di cartoleria e mate- riale da disegno.

In diminuzione: apparecchi di ricezione, registrazione e riproduzione di suoni e immagini, apparecchi fotografici e cine- matografici e strumenti ottici, articoli per il giardinaggio, piante e fiori, animali domestici e relativi prodotti, servizi ri- creativi e sportivi, pacchetti vacanza.

La divisione di prodotto Istruzione (+0,4) registra in aumento: istruzione universitaria.
La divisione di prodotto Servizi ricettivi e di ristorazione (-0,8) registra in diminuzione: servizi di alloggio.

In aumento: ristoranti, bar e simili.
La divisione di prodotto Altri beni e servizi (0,0) è sostanzialmente invariata. Si registrano comunque in aumento: altri

effetti personali.

NOTE:
*I prodotti ad alta frequenza di acquisto includono, oltre ai generi alimentari, le bevande alcoliche e analcoliche, i tabacchi, le spese per l’affitto, i beni non durevoli per la casa, i servizi per la pulizia e manutenzione della casa, i carburanti, i trasporti ur- bani, i giornali e i periodici, i servizi di ristorazione, le spese di assistenza. I prodotti a media frequenza di acquisto compren- dono, tra gli altri, le spese di abbigliamento, le tariffe elettriche e quelle relative all’acqua potabile e lo smaltimento dei rifiuti, i medicinali, i servizi medici e quelli dentistici, i trasporti stradali, ferroviari, marittimi ed aerei, i servizi postali e telefonici, i servizi ricreativi e culturali, i pacchetti vacanza, i libri, gli alberghi e gli altri servizi di alloggio. I prodotti a bassa frequenza di acquisto comprendono gli elettrodomestici, i servizi ospedalieri, l’acquisto dei mezzi di trasporto, i servizi di trasloco, gli appa- recchi audiovisivi, fotografici ed informatici, gli articoli sportivi. Inflazione di fondo: indice dei prezzi al consumo NIC con esclu- sione dei beni alimentari non lavorati e dei beni energetici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: