Incursione notturna a palazzo Tursi, la bravata di quattro diciassettenni genovesi

albiniIeri sera, poco dopo le 22 una pattuglia della polizia municipale in transito sulla spianata Castelletto è stata fermata da alcuni passanti che avevano visto le sagome di alcune persone all’interno dei giardini pensili degli uffici finanziari di palazzo Tursi (Palazzo Albini), non accessibili al pubblico. Dopo aver raggiunto la terrazza che si affaccia su palazzo Tursi gli agenti hanno verificato che effettivamente alcune persone si trovavano all’interno dell’area del palazzo che, alla loro vista, si spostavano a ridosso di un edificio nell’intento di non farsi notare.
Altre persone presenti sulla spianata asserivano che si trattava di alcuni ragazzi che si aggiravano tra le strutture del palazzo.
Gli agenti hanno chiesto l’intervento di un’altra pattuglia per avere le chiavi del cancello che consente l’accesso ai giardini e hanno mantenuto la sorveglianza sui giardini.
Quando dall’interno hanno visto che la pattuglia non se se andava, sono usciti allo scoperto e sono risaliti lungo salita della Torretta, aprendo il cancello con la maniglia antipanico e consegnandosi agli agenti. Si trattava effettivamente di quattro diciassettenni genovesi, che hanno dichiarato di essersi introdotti all’interno dei giardini per godere di una vista privilegiata sul porto della città. Dopo essere stati compiutamente identificati i ragazzi sono stati riconsegnati ai propri genitori

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: