Al via la seconda edizione del premio per songwriters dedicato a Max Parodi

Max-Parodi-Genova-2
Il 4 novembre allo storico teatro Verdi di Sestri Ponente la serata finale del premio dedicato al musicista prematuramente scomparso con l’esibizione dei gruppi finalisti e di tanti ospiti.
 Prende il via la seconda edizione del premio dedicato a Max Parodi, il musicista genovese scomparso prematuramente sette anni fa.  I parenti  e gli amici hanno deciso di ricordarlo nel modo più fedele al suo modo di essere e sono riusciti a  trasformare il dolore e lo smarrimento per la sua perdita in nuova energia e a dar vita ad un premio che rendesse omaggio alla musica che Max amava profondamente e al percorso musicale che aveva deciso di intraprendere fin da giovanissimo con la sua storica band, La Rosa Tatuata. Un concorso dedicato ai giovani musicisti che, proprio come a suo tempo fece Max, hanno deciso di percorrere la strada accidentata e ingrata della buona musica. Insomma, a tutti quei “prigionieri del rock’n’roll” che fecero di Max Parodi e della sua band uno dei pochi gioielli sonori cresciuti tra le maglie intricate di questa città. Max nato e cresciuto a Sestri Ponente, dove la tradizione musicale del quartiere è stata ben rappresentata da suo padre, Piero Parodi, e dove per questo il Municipio VI – Ponente ha contribuito con entusiasmo all’ideazione e sostenuto l’organizzazione del premio già dalla prima edizione.

L’iscrizione al concorso è gratuita ed è aperta a tutti gli autori maggiorenni, solisti o accompagnati da band, residenti su territorio nazionale, che scrivono in italiano o dialetto. È aperta dal 17 settembre al 5 ottobre. Sul sito www.premiomaxparodi.it sono disponibili tutte le informazioni per iscriversi al concorso. E’ disponibile anche la pagina facebook dedicata all’evento www.facebook.com/premiomaxparodi .

Il 4 novembre lo storico Teatro Verdi di Sestri Ponente ospiterà il momento finale del concorso che vedrà premiato un artista e autore musicale con una targa e la possibilità di produrre e registrare un paio di brani in un prestigioso studio di registrazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: