Centri sociali, corteo anti razzista e assalto al palco di Salvini

antErano partiti alle 14 da piazza Raibetta e si erano spostati per il centro storico, facendo scritte con la vernice rossa sui portoni di carabinieri e distretto militare, lanciando fumogeni e facendo esplodere peteradi nell’androne del palazzo che ospeita Confesercenti, a cui fa capo il civ di Sarzano che, insieme agli abitantidella zona, non vuole lo spostamento del mercato delle pulci in corso quadrio. Il corteo si è concluso con cariche della polizia nei confronti di circa 200 antagonisti che hanno manifestato contro la presenza di Salvini a Genova per respingere un gruppo di manifestanti che era riuscito a superare un cordone e a lanciare bombe carta e fumogeni vicino al palco. Il comizio è continuato. “Questi sono dei poveretti. La risposta la devono dare i liguri domenica.
Questa non è democrazia” ha detto il leader della Lega Matteo Salvini lasciando piazza De Ferrari a Genova dopo il comizio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: