Commercio Economia 

Domani ultimo giorno per il Mercatino di San Nicola con la lotteria benefica e la consegna delle letterine a Babbo Natale

Si chiude con la consegna delle magliette autografate dai calciatori di Genoa e Sampdoria la 33º edizione dell’unico mercatino natalizio in Italia gestito da una onlus

La lunga corsa alla solidarietà con la tradizionale lotteria benefica, in programma alle 17.30 di domani venerdì 23 dicembre, che quest’anno mette in palio ben quattro maglie ufficiali autografate da alcuni giocatori rispettivamente dell’U.C. Sampdoria e del Genoa C.F.C., completa il calendario delle iniziative in programma al 33º Mercatino di San Nicola. Con un’importante novità: i bambini che transiteranno in piazza Piccapietra potranno scrivere e consegnare le letterine direttamente a Babbo Natale, presente per tutta la giornata.

I fondi raccolti andranno quest’anno a tre progetti presentati da tre diverse associazioni: il progetto “Accoglienza e aiuto” proposto dall’ Associazione LA DIMORACCOGLIENTE O.D.V che si pone come obiettivo di assistere categorie di persone in situazione di disagio sociale, il tutto finalizzato al raggiungimento del livello di autonomia. l’ente di formazione, presente nel quartiere di San Fruttuoso dal 2016 e attivo nel territorio ligure nelle sedi di Genova, Savona e La Spezia da oltre 30 anni, è incubatore di idee e progetti innovativi di inclusione sociale e inserimento lavorativo e socio lavorativo, con particolare attenzione a persone in situazione di svantaggio o a rischio di esclusione sociale.
Il progetto “Diversità come valore” proposto da ISFORCOOP GENOVA: rivolto in particolare ai giovani con disabilità, attraverso attività per l’integrazione socio lavorativa (corsi A.I.S.L.) e attività professionalizzanti e individualizzate (corsi A.P.I.M.) coordinate tra le famiglie dei ragazzi, le A.S.L. e l’ente stesso.

Infine, il progetto “Autonomia energetica Covo degli Orsi” proposto da LA BAND DEGLI ORSI: dopo aver restaurato negli anni precedenti, e inaugurato nel corso di questo anno il COVO DEGLI ORSI (ex Casa Rossa nel quartiere di Sturla), attraverso la gestione della zona ristoro del Mercatino di San Nicola, l’Associazione si pone come obiettivo quello di finanziare l’acquisto di pannelli solari per soddisfare il fabbisogno energetico della propria struttura di accoglienza.

Grande novità della XXXIII edizione, è stato anche l’allestimento di tre presepi all’interno dell’area fieristica, due messi a disposizione dall’associazione di Crevari e il terzo realizzato in loco dagli artigiani della Casa Famiglia di Franconalto

Cresciuto anche il numero di associazioni presenti, ben 120, record assoluto per il Mercatino, e il numero di espositori: tra i 70 stand c’è stato spazio per nuovi artigiani, curiose attività (tra cui l’animazione per bambini a tema “cartoni animati”) e antichi mestieri, dal ceramista all’impagliatore, dalla ricamatrice al burattinaio. Rinnovato anche il successo dei laboratori: quelli mattutini per le scuole e, novità di quest’edizione, quelli per realizzare centro tavola natalizi.

Come da tradizione, il Mercatino si è confermato pet-friendly, con una serie di laboratori e iniziative, in collaborazione con diverse associazioni, per intrattenere e divertire adulti e bambini. Anche quest’anno la cucina del Mercatino di San Nicola, in collaborazione con la Società di Mutuo Soccorso degli Alpini, si è occupata dei pasti per le mense dei poveri, che sono state distribuiti in diverse zone della città; Inoltre, dopo tre anni di assenza, sono tornati gli animali (sei caprette) tra i banchi della fiera, portati dalla fattoria didattica di Tiglieto.

Il Mercatino di San Nicola è sostenuto da Comune di Genova e Regione Liguria.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: