Facce de Zena 

È mancato Giovanni Meriana, assessore alla Cultura della giunta Sansa

Insegnante, scrittore, antropologo del territorio ligure, assessore alla Cultura in Comune per la giunta guidata da Adriano Sansa. Meriana era nato nel 1932 a Savignone. Meriana è scomparso nei giorni scorsi. I funerali sono stati celebrati giovedì scorso nella chiesa di San Giovanni Battista di Quarto

Giovanni Meriana era nato a nel 1932 a Savignone e aveva frequentato il ginnasio e il liceo all’Istituto Arecco. Si è poi iscritto alla facoltà di Legge, per poi passare a Lettere e laurearsi con una tesi di Antropologia culturale. Nel 1976 aveva conseguito una seconda laurea in Geografia. Aveva successivamente insegnato Lettere in scuole di diverso ordine e grado.

Negli anni tra il 1993 e il 1997, nominato dal sindaco Adriano Sansa, aveva ricoperto la carica di assessore alla Cultura del Comune di Genova. Tra le su opere di narrativa Pane Azzimo, Cereghino, Andalò da Savignone: un genovese alla corte del Gran Khan nel 1300, Lettere da Casa Jemolo, Frammenti di un discorso pedagogico e Il rifugio e altri racconti.

Lascia la moglie Marisa, i figli Gianpaolo e Stefano e i nipoti.

In copertina: la foto che compare sul libro “La narrativa di Giovanni Meriana. Fantasia e storia” di Liliana Porro Andriuoli, per i tipi di De Ferrari

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: