Cosa fare a Genova 

QuartoPianeta Festival, l’arte come terapia. Il programma del fine settimana

Rileggere Basaglia, le provocazioni di Balbontin, il concerto di Alessia Ramusino e Alter Echo String Quartet dedicato a Mahsa Amini, Hadith Najafi e a tutte le donne iraniane

Quarto Pianeta Festival continua: venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre con incontri, letture, concerti e spettacoli per ribadire come l’arte, la musica, la creatività possano essere terapeutiche.

Il primo appuntamento sarà venerdì 30 settembre alle 17,30 con la presentazione del libro “Ritorno a Basaglia” di Paolo Peloso che sarà l’occasione per fare una riflessione su cosa rimane oggi di quell’esperienza e su come trasmetterla alle future generazioni.
«Ne parleremo partendo dal concetto di cultura della salute: dove la condivisione, la possibilità di esprimersi liberamente diventa esperienza di riabilitazione. – Spiega Amedeo Gagliardi, Portavoce del Coordinamento Quarto Pianeta – Per questo insieme all’autore e allo psichiatra Natale Calderaro ci saranno i giornalisti Donata Bonometti e Giuliano Galletta e il direttore artistico della GOG Pietro Borgonovo».

[Continua sotto]

A seguire, alle 19,00 Letture Pasoliniane con Carlo di Francescantonio. Accompagnamento musicale a cura di Magazzino CdF. Alle 21,00 nell’Arena del Centro Sociale, uno scatenato Enrique Balbontin si esibirà in un “old-man” show ripercorrendo la sua infanzia, adolescenza e maturità nella natìa Liguria ispirato da Nicolai Lilin di “Educazione siberiana”.

Sabato 1 ottobre si parte alle 15,30 con l’opera lirica dal ‘700 al ‘900 per proseguire alla scoperta dei grandi compositori, Verdi, Puccini, Mozart, Bellini, Rossini, Bizet interpretati dal soprano Alexandra Ivchenko e dal tenore Eder Sandoval. Al pianoforte Giovanni Manerba. Direttore Alessandro Botteghi.

Alle 17,30 Donata Bonometti e Bruno Morchio conversano con William Wall del suo romanzo La ballata del letto vuoto (ed. Nutrimenti 2022).

Alle 21,00 Alessia Ramusino e Alter Echo String Quartet presentano N°5 Note di Musica: concerto di musica al femminile.

«Siamo cinque musiciste, io suono la chitarra e canto e le Alter Echo sono un quartetto d’archi tra i più richiesti con collaborazioni importanti, fra questi, Bocelli e Sting», spiega Ramusino musicista, ambasciatrice UNICEF e fondatrice del movimento 100donnevestitedirosso.

«È un concerto di musica dedicata, interpretata, eseguita, scritta, composta per e da donne, che si chiuderà con Yallah, il mio brano su cui si fonda il movimento di sensibilizzazione 100donnevestitedirosso la cui mission è la diffusione della cultura del rispetto, e in questa occasione lo dedichiamo alle donne iraniane e in particolare alle due ragazze che hanno perso la vita: Mahsa Amini e Hadith Najafi».

Venerdì 30 settembre

H 17:30 Sala del Centro Sociale
→ Trasmettere Basaglia – Come riproporre oggi il cambiamento?
Paolo Peloso, psichiatra
Donata Bonometti, giornalista
Pietro Borgonovo, direttore artistico della GOG
Natale Calderaro, psichiatra
Giuliano Galletta, giornalista, critico culturale
Moderatore Amedeo Gagliardi, Coordinamento Quarto Pianeta

H 19:00 Spazio 21 → Letture pasoliniane
con Carlo di Francescantonio
Accompagnamento musicale a cura di Magazzino CdF

H 21:00 Arena del Centro Sociale
→ Educazione liguriana
con Enrique Balbontin

Sabato 1 Ottobre

H 15:30 Spazio 21
→ L’OPERA LIRICA DAL ‘700 AL ‘900. ALLA SCOPERTA DI GRANDI COMPOSITORI:
Verdi, Puccini, Mozart, Bellini, Rossini, Bizet
Alexandra Ivchenko, soprano, Eder Sandoval, tenore, Giovanni Manerba, pianoforte
Direttore Alessandro Botteghi
Concerto a cura dell’Associazione StartArt e promosso da CoopLiguria

H 17:30 Sala del Centro Sociale
→ La nobile arte della fuga
Donata Bonometti e Bruno Morchio conversano con William Wall del suo romanzo La ballata del letto vuoto (ed. Nutrimenti 2022)
Quando i debiti, i ricordi, le radici, la famiglia, la religione, le abitudini ti prendono alla gola e ti strozzano, per continuare a vivere bisogna saper reagire. Bisogna avere il coraggio di fuggire.

H 21:00 Spazio 21
→ no 5 Note di donne
Alessia Ramusino e Alter Echo String Quartet
Un concerto di musica al femminile: dedicata, interpretata, eseguita, scritta, composta per e da donne.

Per tutta la durata del Festival sarà aperto il Bar gestito dal Centro Sociale che preparerà cene a buffet.

Sarà possibile visitare:

la sede dell’IMFI e il Centro Socio-riabilitativo Franco Basaglia con l’esposizione di una consistente quota di opere del MAdFI, il Museo Attivo delle Forme Inconsapevoli fondato da Claudio Costa nel 1992, come centro pilota per la raccolta di opere provenienti dagli atelier di tecniche espressive e di opere donate dagli artisti professionali che hanno appoggiato l’uso della creatività come strumento terapeutico;

i laboratori dell’IMFI di ceramica, incisione, scultura e restauro;

il Presepe permanente realizzato dal Collettivo Artistico Quarto Pianeta.

Link al programma: https://fb.me/e/2026KVkBk

Il Coordinamento Quarto Pianeta, oltre ad evitare che l’ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto venisse ceduto e alienato, da circa dieci anni contribuisce alla sua rigenerazione organizzando vari eventi ed attività, cercando di riconnettere culturalmente questa “periferia” alla città. Negli ultimi anni, anche grazie ad ASL 3 è stato aperto lo Spazio 21, le ex cucine: uno spazio dove mettere al centro la cultura della salute come intersezione di discipline diverse, dove i temi dell’urbanistica, dell’ambiente, dell’architettura, della socialità, della medicina, dell’arte e della democrazia si possano arricchire reciprocamente a favore del bene comune. Quale posto migliore per indagare questi aspetti.


Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: