Oggi a Genova 

Bocconi con chiodi e pezzi di vetro, l’associazione Aidaa: «Mille euro a chi denuncerà alle forze dell’Ordine il responsabile»

Inoltre l’associazione animalista presenterà una denuncia contro ignoti per maltrattamenti di animali

A lanciare l’allarme era stata, l’8 agosto scorso, la Clinica Veterinaria della Foce presso la quale le due cagnoline che avevano mangiato le esche erano state portate d’urgenza dalla proprietaria. «Fortunatamente Paprika e Nina, grazie alla prontezza della loro padrona, non sono morte. Ma c’è qualcuno, in zona Oregina, a Genova, che ha provato ad assassinarle. Chissà quante esche ha messo in giro, questo pazzo? Prestate attenzione, davvero. E speriamo che qualche telecamera lo abbia inquadrato e che possa pagare la giusta pena» avevano scritto, sulla propria bacheca i responsabili della clinica, per lanciare l’allarme in modo che raggiungesse i proprietari di cani del quartiere.

«Non è chiaro se l’obbiettivo del criminale che ha sparso i bocconi contenenti chiodi e pezzi di vetro sulla strada in Salita San Barnaba nel quartiere di Oregina a Genova fossero i cani che vivono nella zona o i cinghiali che bazzicano nella stessa area – scrive, ora, l’associazione Aidaa -, certo che a farne le spese sono state due cagnoline che si sono salvate anche se sono ancora in gravi condizioni solo perché la padrona ha  notato che avevano addentato dei pezzi di wusterl che si trovavano a terra ed è subito intervenuta facendo sputare loro la maggiora parte dei bocconi che non avevano ancora ingoiato. Ora le due cagnoline sono ricoverate in condizioni critiche presso la clinica veterinaria della Foce dove sono state sottoposte ad un delicato intervento chirurgico». 

L’associazione annuncia che nei prossimi giorni presenterà presso la procura di Genova denuncia contro ignoti per il reato di maltrattamento di animali e fa sapere di aver istituito una “taglia” di mille euro. «Sarà pagata a chi con la propria denuncia resa nelle forme di legge aiuterà ad individuare e far condannare in via definitiva il responsabile o i responsabili di tali atti criminosi» spiega.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: