person pouring tea on black cupcomune Enti Pubblici e Politica 

Minori non accompagnati in continuo aumento: Tursi apre alle strutture fuori dal territorio comunale

A Genova nel 2017 i minori non accompagnati erano 249, nel 2021 erano quasi raddoppiati: erano in totale 441, Nel corso del 2022 ne sono arrivati altri 341. Al momento quelli presenti nelle strutture convenzionate sono in totale 376. I neo maggiorenni sono 88

Con una determinazione dirigenziale Tursi stabilisce di aprire l’elenco delle strutture per l’accoglienza di minori non accompagnati e giovani tra i 18 e i 21 anni anche a quelle fuori del territorio del Comune di Genova. Le strutture dovranno offrire le stesse caratteristiche e servizi di quelle genovesi già convenzionate.

La Civica Amministrazione corrisponderà per le giornate di effettiva presenza di ciascun minorenne inserito la retta di: 63,75 euro (oneri fiscali esclusi). In caso di operatore residente la retta è abbattuta ai sensi dell’art.5 comma 7 LR 2/2005 ed è pari a: 58,69 euro (oneri fiscali esclusi).
Nella retta sono comprese tutte le spese relative alla gestione della struttura e tutti i servizi previsti compreso il pocket money ammontante a 2,5 € giornalieri, nonché tutte le spese relative all’accompagnamento dell’ospite entro e fuori il territorio comunale e connesse alle diverse esigenze anche di carattere sanitario e giudiziario.

Il Comune è tenuto – ai sensi dell’art. 403 del Codice Civile e della normativa di settore – a mettere in protezione i minori stranieri non accompagnati che emergono sul suo territorio, spontaneamente o intercettati dalle Forze dell’Ordine, collocandoli in strutture dedicate di pronta accoglienza in emergenza e, successivamente, di seconda accoglienza, predisponendo i relativi progetti di accompagnamento e inclusione;

Il Comune di Genova, già a partire dall’anno 2001, aderisce alla rete nazionale per l’accoglienza, la tutela e l’integrazione di richiedenti protezione internazionale e titolari di protezione internazionale o umanitaria e, dal 2003, fa parte del Sistema di protezione per richiedenti Asilo e rifugiati (SPRAR- SI- PROIMI), ora Sistema di Accoglienza e Integrazione – SAI; attualmente i fondi del Progetto SAI categoria Minori stranieri non accompagnati garantiscono la copertura di complessivi 183 posti di accoglienza per minori stranieri non accompagnati.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: