delicate growing plants being wateredOggi a Genova 

Siccità, per il ministro «Inevitabile lo stato di crisi». Le Regioni discutono dell’emergenza. Subito nel mirino giardini, orti e lavaggio auto

Saranno poi le autorità locali a decidere, se necessario, un vero e proprio razionamento. In alcune zone d’Italia è già cominciato. Sos delle associazioni agricole

L’emergenza riguarda diverse regioni d’Italia, compresa la Liguria dove, come abbiamo raccontato ieri, è stato riunito l’Osservatorio dei corpi idrici. Comuni ad Enti gestori Ato provinciali restano comunque i titolari delle azioni da intraprendere direttamente sul territorio, ma dall’Osservatorio arriveranno linee di indirizzo

In settimana il governo discuterà delle possibili misure per limitare l’uso dell’acqua all’essenziale dove la situazione è più critica. Il ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli ha già definito «inevitabile» lo stato di crisi. Alla riunione parteciperanno anche il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani e il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio.

Anche la Conferenza delle Regioni discuterà in questi giorni della situazione. Al momento non si sa ancora con precisione quali potranno essere i provvedimenti nello specifico. Certo è che in Friuli Venezia Giulia e in Emilia Romagna sono in preparazione provvedimenti locali per il contingentamento dell’uso dell’acqua agli usi necessari. Oltre al disagio per la popolazione si aggiungono i problemi che la carenza d’acqua sta già portando all’agricoltura e a tutta la filiera oltre che a tutte le attività che necessitano di acqua per produrre.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: