Enti Pubblici e Politica Senza categoria 

Folla a Palazzo Lomellini Patrone per “Palazzi Svelati”

Il Palazzo Lomellini Patrone – edificato nel ‘600 dal Doge Lomellini e sede del Comando Militare Esercito “Liguria” – è inserito tra i 42 palazzi iscritti ai Rolli di Genova e decretati dal 13 luglio 2006 patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Al suo interno sono visibili splendidi affreschi di Domenico Fiasella illustranti le storie di Ester, allusione politica dell’epoca rappresentata tramite racconti biblici

ll Comando Militare Esercito “Liguria” nell’anniversario della nascita della Repubblica Italiana ha aderito all’evento culturale che prevede l’apertura al pubblico nel rispetto di tutte le normative anti COVID-19 dei palazzi sedi delle Istituzioni della città.

I palazzi che hanno aderito all’iniziativa promossa dalla Prefettura, in collaborazione con la Regione Liguria ed il Comune di Genova, sono stati ben 24, e il sistema di prenotazione messo a disposizione dei cittadini per poter accedere ha registrato esaurite tutte le posizioni riservate al Comando Militare già dalla giornata del 31 maggio.

«La visita al Palazzo è stata un successo in termini di interesse sia per la bellezza del palazzo ma anche per la curiosità di conoscere le attività che svolgono gli uomini e le donne effettive al Comando regionale dell’Esercito – spiega una nota dell’Esercito -. Infatti, il comandante Colonnello Edmondo Dotoli ha predisposto nei giri organizzati della durata di circa un’ora due diversi momenti uno con la collaborazione di una divulgatrice scientifica, che collabora con il Comune di Genova, per ammirare le bellezze artistiche degli affreschi presenti nel palazzo e l’altro con il personale militare dedicato alle numerose attività che l’Esercito svolge seguendo come filo conduttore quanto già presentato durante la presentazione del calendario “la vostra difesa la nostra missione”».

«Nella giornata programmata – conclude la nota dell’Esercito – i gruppi di visitatori hanno potuto “scoprire” il Palazzo rinnovando i forti legami con la popolazione sul territorio dopo un periodo che ci ha costretti a sospendere gli eventi in presenza, in piena collaborazione con le Istituzioni della città metropolitana e della Regione».

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: