Cronaca 

Si stabilisce in casa della vittima e cerca di estorcerle denaro. Arrestato dalla Polizia

Il 37enne è entrato nella casa di salita del Prione, nel centro storico, dove oltre all’uomo minacciato vivono anche la figlia col compagno e il nipote. Non intendeva andarsene fino a quando non gli fosse stato saldato un debito per un lavoro effettuato 6 mesi prima per terze persone

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 37enne per violazione di domicilio denunciandolo altresì per lesioni personali aggravate ed estorsione.
Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Centro sono intervenuti in soccorso di un cittadino terrorizzato che, in uno stato di forte agitazione, ha detto agli operatori del Commissariato di non voler più tornare all’interno della propria abitazione in quanto un suo conoscente, da ormai 3 giorni si era insediato lì, senza voler più andar via, minacciandolo costantemente di morte se non gli avesse dato del denaro per un lavoro svolto 6 mesi prima per conto di terze persone, per il quale non sarebbe stato ricompensato.
Gli Agenti si sono portati quindi presso l’abitazione, dove hanno trovato il 37enne oltre che la figlia della vittima, con il suo compagno e il loro figlio minore.
Ascoltati separatamente per capire al meglio la dinamica dei fatti, gli agenti hanno accertato la veridicità del racconto, nonché i vari tentativi di richiesta di denaro con minaccia di morte, la sottrazione di un cellulare poi restituito e infine anche la presenza di una piccola lesione inferta alla vittima dalla punta di un coltello da cucina.

Acquisite le informazioni necessarie il 37enne è stato tratto in arresto poiché ritenuto responsabile del reato di violazione di domicilio e deferito in stato di libertà per gli altri reati da lui commessi.

L’avvenuto arresto è stato comunicato al P.M. di turno che ha disposto che l’indagato venisse tradotto presso la Casa Circondariale di Genova Marassi a disposizione della locale A.G.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: